Seguici su

Cerca nel sito

“Acqua potabile, un bene in Comune”

Evidenziata in un incontro la necessità di provvedere all’ampliamento della vasca di miscelazione esistente

Più informazioni su

Il Faro on line – Il 7 Aprile, nella sede del Comune di Ladispoli, si è riunito per la seconda volta il tavolo tecnico per “l’acqua come bene comune”. Erano presenti Il Sindaco Crescenzo Paliotta, il delegato all’acqua come bene comune Massimo Astolfi, dirigenti e tecnici della Flavia Acque, del Comune e della ASL RMF, insegnanti , comitati di cittadini, associazioni e partiti. Lo scopo era quello di far incontrare soggetti pubblici e cittadini coinvolti nel problema dell’acqua come bene comune, confrontarsi sulle possibili problematiche, far emergere proposte allo scopo di valorizzare sempre più la nostra acqua potabile.
L’obbiettivo principale, quello di  diffondere quanto più possibile l’ utilizzo della nostra acqua potabile del rubinetto e difendere la gestione pubblica del sistema idrico del nostro Comune attraverso la Flavia Acque.
Ha introdotto la discussione il Delegato del Sindaco Massimo Astolfi   che ha difeso la scelta della gestione pubblica ed ha fatto emergere l’ importanza per la cittadinanza del mantenimento della gestione da parte della Flavia Acque che ha operato in questi anni obbedendo a criteri di economicità (le nostre bollette sono tra le più economiche della nostra zona) e professionalità (tempestività di intervento in caso di malfunzionamento). Dagli altri interventi sono emersi alcuni concetti fondamentali ed alcune proposte. L’ amministratore della Flavia Acque Dott. Valecchi, ha evidenziato la necessità attuale di provvedere all’ampliamento della vasca di miscelazione esistente, soprattutto in vista del continuo aumento della popolazione. Infatti con l’ attuale dimensione della vasca potremmo avere a breve dei problemi di insufficienza di erogazione dell’ acqua nelle nostre case. Il Funzionario del Comune Ing. Pravato ha informato che esiste un progetto per i lavori di ampliamento della vasca per cui è stato richiesto un finanziamento alla Regione Lazio.E’ necessario che la Regione approvi il finanziamento per rendere esecutivo il progetto al più presto. Il Dirigente della ASL RMF ha informato che I risultati delle analisi effettuate periodicamente certificano che i valori dei componenti della nostra acqua rientrano nelle imposizioni di Legge, pertanto la nostra acqua è potabile. L’acqua commercializzata in bottiglia è una bevanda e bisogna controllare che siano presenti i sali necessari per il nostro organismo. Molto apprezzato l’ intervento degli insegnanti e della commissione mensa dei genitori della scuole che hanno posto alcune domande e hanno sollecitato l’ Amministrazione a divulgare l’ informazione sulla qualità della nostra acqua del rubinetto. E’ stato evidenziata la necessità di una maggiore tempestività nelle richieste di intervento agli uffici Comunali in caso di malfunzionamenti e anomalie nelle Scuole. Sono emerse alcune proposte , in particolare dalla Bottega del commercio equo e dal Comitato acqua pubblica che hanno sollecitato una intensa campagna di informazione sulla potabilità dell’acqua e l’ invito a berla. Inoltre è stato chiesto il coinvolgimento dell’Amministrazione nel dare supporto alla campagna referendaria a favore della gestione pubblica dell’acqua, invitando a votare i 2 SI contro la privatizzazione dell’acqua, ai referendum del 12 giugno prossimo.
Il Delegato ha ricordato che il nostro Comune fa parte del Comitato nazionale dei Comuni a favore della gestione pubblica, pertanto studierà con l’ Amministrazione iniziative di intervento pubblico che vadano  in questa direzione. Hanno chiuso gli interventi  i giovani in rappresentanza del Consiglio Comunale dei Giovani e del Partito Democratico, evidenziando la loro approvazione alle scelte dell’ Amministrazione di Centrosinistra che governa la Città, sulla difesa dell’ acqua pubblica e hanno annunciato il proprio contributo alla campagna referendaria per i 2 SI contro la privatizzazione del servizio idrico. Il bilancio dell’incontro è stato positivo al di là delle aspettative e il tavolo si è dato appuntamento ad un prossimo incontro da effettuarsi alla luce di prossimi sviluppi. Il tavolo è aperto a tutti i contributi interessati.
L’ Amministrazione Comunale di Ladispoli ringrazia pubblicamente tutti i partecipanti al tavolo, che hanno dato un contributo proficuo e qualificato e hanno fatto si che l’ incontro abbia avuto l’importanza che merita.

Più informazioni su