Seguici su

Cerca nel sito

Porto turistico, protesta rientrata. I camion hanno lasciato il cantiere

Rappresentanti della socieà Acqua Marcia insieme ai lavoratori fino alla mezzanotte. Poi le rassicurazioni

Più informazioni su

Il Faro on line – Una riunione-fiume fino alla mezzanotte, con i rappresentanti di Acqua Marcia seduti ad un improvvisato tavolo di confronto con i lavoratori del costruendo porto turistico. La notte della svolta è trascorsa in un clima preoccupato ma di grande partecipazione. Il fatto che i rappresentanti della “casa madre” fossero scesi in campo accanto ai lavoratori non è stato un segnale di poco conto per chi da mesi aspetta di essere pagato. Poi la notizia della risoluzione del contratto con la Save Group, altro segnale concreto di un’effettiva intenzione di superare la fase di stallo.

“Siamo particolarmente soddisfatti che Acqua Marcia abbia deciso di non guardare la questione la lontano – afferma Mario Russo D’Auria, presidente dell’associazione  progetto Futuro, accanto ai lavoratori per tutti e tre i giorni di protesta – e crediamo sia questa la strada giusta da seguire: restare vicini al territorio. Ora ci aspettiamo tempi brevi per il nuovo inizio dei lavori, e ci aspettiamo anche la soluzione a quei problemi di viabilità e manutenzione stradale che hanno interessato la città di Fiumicino, in particolare la zona dell’Isola sacra”.

La tempistica ora è il prossimo punto sotto i riflettori. Rescisso il contratto con la Save Group, ora ci sarà bisogno dei tempi tecnici per ri-subapplatare i lavori; si spera che tutto possa essere realizzato entro l’estate. Intanto però la protesta è rientrata: il piazzale stamattina è sgombro.
Perla Tegofenti

Più informazioni su