Seguici su

Cerca nel sito

Mostra di Giuseppe De Spagnolis

In occasione del vernissage sarà presentato il libro-catalogo “Mosaico della Memoria”

Più informazioni su

Il Faro on line – Il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo e l’Assessore alla Cultura Lucio Biasillo informano che Lunedì 18 aprile alle ore 18.30 presso la Sala convegni del Castello Caetani si inaugurerà la mostra dell’artista Giuseppe de’ Spagnolis “Mosaico della Memoria”, che resterà aperta fino al prossimo 30 Aprile. L’iniziativa è patrocinata da Comune di Fondi, CREIA, Banca Popolare di Fondi, Istituto San Francesco e CO.RI.ED. Fondi.
In occasione del vernissage sarà presentato il libro-catalogo “Mosaico della Memoria. Struttura, colori, paesaggi in musica. Libia e ricordi” dello stesso artista. Esso rappresenta – come si legge nella prefazione a firma del Sindaco e dell’Assessore – “la sintesi delle esperienze personali e professionali di Giuseppe de’ Spagnolis, architetto-pittore di Fondi, ma può essere vissuto dal lettore anche come un affascinante viaggio negli scaffali di una vita appassionata ed avventurosa, dove architettura, pittura, musica, luoghi e incontri si intrecciano fondendosi come un’esperienza globale di approccio esistenziale e di ricerca espressiva”.
Fino al 1987 de’ Spagnolis vive in Libia, dove esercita la professione di architetto realizzando notevoli progetti. Al ritorno in Italia, si isola nel suo studio nella campagna del lago di Fondi per dedicarsi sempre più alla pittura, lavorando ad opere di grandi dimensioni.
Come pittore Giuseppe de’ Spagnolis è noto anche negli Stati Uniti, dove conta numerosi collezionisti. La sua prima personale, alla Galleria Vittoria di via Margutta a Roma, è del 1989. Nel 1992 partecipa alla mostra “Don Chisciotte della Mancia”, che apre le manifestazioni culturali dell’EXPO di Siviglia, affiancando opere di artisti del calibro di DalÍ, de Chirico, Mastroianni, Sassu, Nespolo, Calabria. Negli anni successivi espone in numerose città italiane, tra cui Palermo, Ischia, Bologna, Milano, Catania, Taormina, Benevento ed è partecipe di rassegne e manifestazioni culturali del nostro territorio. Nell’Aprile 2009 espone con una personale a Roma presso la “Torretta Valadier” di Ponte Milvio con il titolo “L’Immaginario della musica.”
Si legge ancora nella prefazione del volume a firma del Sindaco De Meo e dell’Assessore Biasillo: “L’aver operato in diverse parti del mondo per lunghi periodi della sua vita – in Libia, Congo, USA, Bahrein – ha consentito a de’ Spagnolis di ampliare il suo orizzonte umano ed artistico, mai prescindendo dalle sue radici, tuttora ben piantate nel nostro territorio, dove oggi vive e lavora”.
Nei giorni della mostra si terranno presso il Castello Caetani alcuni interventi culturali, di cui si darà in seguito notizia.

Più informazioni su