Seguici su

Cerca nel sito

Oasi Wwf, Sbrozzi: “Realizziamola immediatamente”

Il presidente della Commissione Ambiente favorevole al progetto di Moscherini per la Farnesiana

Più informazioni su

Il Faro on line – “La proposta del Sindaco Moscherini di realizzare un’oasi del WWF all’interno della zona della Farnesiana è, a mio parere, da salutare con vivo entusiasmo“. Lo dichiara in una nota il Presidente della Commissione Ambiente, Riccardo Sbrozzi. “Tale idea – prosegue il consigliere comunale – oltre a  dimostrare la lungimiranza di chi si trova al vertice di questa amministrazione comunale, conferma che non c’era nessun accordo segreto, come qualcuno ha voluto intendere, per il quale ci fosse da parte della maggioranza una sorta di contrarietà di facciata, mentre nelle segrete stanze il primo cittadino o chi per lui, avrebbero stretto accordi con il Governo o con il Sindaco di Roma. La nostra contrarietà è sincera, reale ed effettiva e dopo aver portato la proposta all’attenzione del consiglio comunale congiunto con gli altri comuni del comprensorio per dire tutti insieme “no” al progetto di mega-discarica, previsto per lunedì prossimo, come Commissione Ambiente ci attiveremo per approvare tutti gli atti necessari alla realizzazione di questo progetto“. “La zona della Farnesiana, infatti – aggiunge Riccardo Sbrozzi – costituisce un patrimonio naturale di livello inestimabile, che attrae visitatori da tutto il mondo e non può certo essere sacrificata, per nessun motivo, sull’altare degli interessi di Roma. Ecco perché non dobbiamo perdere tempo, ma mettere in campo tutte le nostre energie per fare in modo che l’oasi si realizzi immediatamente. Il mio auspicio è che i consiglieri di opposizione, come Petrelli o Piendibene, che sono quasi sempre ben pronti ad ostacolare i progetti dell’amministrazione, in questo caso appoggino questa proposta, in quanto ritengo che non se ne possa proprio fare a meno“. “Anzi – conclude il Presidente – spero che il Pd e gli altri partiti della sinistra sollecitino i propri rappresentanti in Provincia  per fare in modo che l’oasi venga riconosciuta e approvata prima possibile”.

Più informazioni su