Seguici su

Cerca nel sito

Beatificazione di papa Wojtyla, attesi 300mila pellegrini

A Fiumicino saranno attrezzate aree per accogliere i giovani. Garantiti per il 1 maggio i collegamenti sulla Roma-Lido

Più informazioni su

Il Faro on line – Roma si prepara alla beatificazione di Giovanni Paolo II. L’appuntamento è stato organizzato dall’Opera romana pellegrinaggi di monsignor Liberio Andreatta, vicepresidente dell’Opera, e dell’amministratore delegato, padre Caesar Atuire. Nella capitale sono attesi 300 mila pellegrini: per questo fervono i lavori per potenziare le strutture ricettive nelle zone adiacenti a piazza San Pietro, mentre a Civitavecchia e a Fiumicino saranno predisposte aree dedicate ai giovani per il pernottamento, messe a disposizione dalla Regione Lazio. Oltre 2.500 volontari nelle aree di grande afflusso dei partecipanti alla beatificazione di Giovanni Paolo II saranno dedicati a fornire indicazioni a quanti saranno in quei giorni a Roma. Una Carta etica è stata sottoscritta con Federalbergatori per cercare di contrastare e denunciare possibili speculazioni negli alberghi della città. In collaborazione con il Comune di Roma, è dedicato all’evento un numero telefonico – 060606 – come numero multilingue anche in inglese, francese, tedesco e polacco, di pubblica utilità per i pellegrini. Per facilitare gli spostamenti anche nei giorni della beatificazione, l’Opera Romana Pellegrinaggi, che è l’organizzatore ufficiale dell’evento, ha ideato il “JP2-pass” al costo di 18 euro. I servizi garantiti dal “JP2-pass” saranno il trasporto pubblico urbano all’interno di Roma con autobus, tram, metropolitane che funzioneranno fino alle 2 di notte, e la ferrovia Roma-Ostia. Il tutto per tre giorni, a partire dalla data della prima convalida. All’interno del “pass” sarà previsto anche un pranzo al sacco per la giornata del 1 maggio e un kit informativo per gli eventi legati alla beatificazione. L’Opera ricorda che il “JP2-pass” non è il biglietto per assistere alla cerimonia. La Messa, celebrata il 1 maggio da Benedetto XVI durante la quale il papa proclamerà beato Giovanni Paolo II, è infatti aperta gratuitamente a tutti coloro che vorranno parteciparvi e che potranno accedere a piazza San Pietro dalle cinque del mattino. Nella serata di sabato, dopo la veglia al Circo Massimo, prevista per le 20, le chiese del centro di Roma rimarranno aperte per quella che si annuncia una “notte bianca” delle chiese romane. Monsignor Andreatta ha specificato che l’organizzazione non ha chiesto contributi statali ma si è rivolta a privati per far fronte alle spese di questo grande evento.

Maria Grazia Stella

Più informazioni su