Seguici su

Cerca nel sito

Concessioni balneari, arriva la proroga

Bordoni: “Grazie al sindaco Alemanno  un passo in avanti nella risoluzione della vertenza”.  Soddisfatto Canapini, vicepresid

Più informazioni su

Il Faro on line – A distanza di dieci giorni dalla manifestazione nazionale indetta dai balneari aderenti a Sib e Fiab a piazza Navona per protestare contro la direttiva Blkenstein dell’Unione europea che prevede la messa all’asta degli stabilimenti, arriva adesso una buona notizia. Una boccata d’ossigeno per gli imprenditori da tempo in agitazione contro un provvedimento che penalizzerebbe imprese che danno lavoro su tutto il territorio nazionale ad un milione di lavoratori del settore turistico balneare. Grazie all’intervento del sindaco di Roma Gianni Alemanno, in piazza la mattina di martedì 4 aprile, che si era impegnato a far sentire la propria voce a difesa della categoria, è stato approvato un ordine del giorno dell’Anci, associazione nazionale  comuni italiani, che rappresenta un significativo passo in avanti verso la proroga delle concessioni marittime demaniali fissato per il 31 dicembre del 2015. Dopo l’impegno del ministro Fitto preso mercoledì 13 aprile con i rappresentanti delle associazioni sindacali dei balneari e le Regioni, le richieste dell’Anci solleciteranno ancor di più il governo a fare proprie le istanze della categoria attuando nei confronti dell’Unione  europea tutte le iniziative utili ad escludere le concessioni marittime dalla disciplina della Direttiva servizi. L’ordine del giorno impegna anche la Presidenza Anci “ad intraprendere le iniziative più opportune per raggiungere tali obiettivi anche in sede di Unione Europea”. “Roma Capitale ha confermato dunque il proprio impegno a sostegno dei balneari che rappresentano una categoria sulla quale l’amministrazione ha sempre puntato per il rilancio del comparto economico romano e nazionale”, ha dichiarato l’assessore capitolino alle attività produttive con delega al litorale, Davide Bordoni. “Ringraziamo il sindaco Alemanno e il sindaco di Fiumicino Mario Canapini, vicepresidente dell’Anci per l’impegno profuso e per aver mantenuto la parola data dieci giorni fa ai rappresentanti delle associazioni balneari italiane che manifestavano contro la Bolkestein”, hanno dichiarato  a Fiumicino il presidente del consiglio comunale Mauro Gonnelli e il consigliere comunale PdL Marco Fantauzzi: “Ci auguriamo che l’odg si traduca in un impegno dell’Unione Europea e si arrivi in tempi brevi a una proroga delle concessioni oltre il tetto fissato al 31 dicembre 2015”.
Maria Grazia Stella

Più informazioni su