Seguici su

Cerca nel sito

“Fieri di essere italiani”

L’intervento del presidente del consiglio comunale di Fiumicino davanti agli studenti

Più informazioni su

Il Faro on line – “Essere italiani non è solo un riconoscimento, un titolo, un aggettivo impresso su documenti o passaporti, ma una qualità della quale andare fieri”. È la sintesi dell’intervento del presidente del consiglio comunale di Fiumicino, Mauro Gonnelli, questa mattina all’evento organizzato dall’Amministrazione Comunale di Fiumicino per celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.
Il presidente del Consiglio comunale, davanti a centinaia di studenti delle scuole di Fiumicino, ha ricordato che “una Nazione si costruisce anche intorno alle personalità di spicco che l’hanno caratterizzata” citando due esempi: i giudici Falcone e Borsellino “personaggi moderni che hanno sacrificato la loro vita per fare dell’Italia una nazione non solo unita ma anche libera dalla criminalità, che dimostra come l’impegno per il nostro Paese continui a compiersi ogni giorno”; e sottolineando poi come sia “nostro dovere non prestare il fianco a chi tenta con frasi populisti di dividere una nazione che si è costruita con il sacrificio della sua popolazione, sia essa del nord, del sud o del centro Italia”.
Gonnelli ha ringraziato pubblicamente per il suo impegno “contro tutte le mafie” l’associazione Acis e la famiglia De Nitto, ideatrice il premio Città di Fiumicino, perché “mai come in questo momento recuperare la fiducia nelle istituzioni, nelle autorità civili, religiose e militari sia indispensabile e manifestazioni come quella di ieri (domenica 17 aprile) sono importanti per far comprendere alla nostra comunità che le amministrazioni sono unite nella lotta alla criminalità”.
All’evento, organizzato in maniera ineccepibile e con gran merito dall’assessore alla cultura Giovanna Onorati, ha partecipato la giunta comunale al completo e diversi consiglieri comunali. Assenti dopo le polemiche preventive a mezzo stampa sui presunti mancati festeggiamenti per l’Unità di Italia, i consiglieri comunali dell’opposizione con l’unica eccezione di Paolo Calicchio (Pd) e Raffaello Biselli (Fli).

Più informazioni su