Seguici su

Cerca nel sito

“Festival delle Scie Chimiche”

Dal 21 al 25 aprile nella sala espositiva del Comune di Ladispoli

Più informazioni su

Il Faro on line – L’Associazione Cultrale “In Cammino Onlus” di Ladispoli organizza il “Festival delle Scie Chimiche” che tratta il tema:”Veleni in cielo malattie in terra”  a Ladispoli con l’aiuto di CoNOsci (Comitato NO scie chimiche) al quale aderiscono diversi siti specialistici. Durante la Sagra del Carciofo uno stand ha dato modo al grande pubblico di conoscere i promotore e ricevere moltissime informazioni su queste operazioni militari. Inaugurazione giovedì alle ore 18.30 nella sede comunale.
Il secondo evento è la mostra di pittura e sculture che si svolgerà nella Sala Espositiva del Comune di Ladispoli in Via Ancona 21, dove alla presenza del Delegato all’Art Filippo Conte, alle ore 18.30 si augurerà l’esposizione delle opere prodotte da: Laura Peres, M. Di Meo, G. Zingali, C. Rubino, S. Doccioli, V. Sobrino, S. Peres, Stefano Pallagrosi, A. Pacini, M. Manni M. Wayne, L. Fabbri, F. Martinangeli, A. Gorla, M. falchi, Alessandro  Fornaci, V. Coccia e il maestro di Ladispoli Luciano Santoro. A Laura Peres e Alessandro Fornaci va un particolare ringraziamento in quanto hanno elaborati i due manifestini affissi nei locali pubblici e divulgati su internet.
Inoltre, Alessandro, esporrà le sue incisioni alla Biennale di Venezia le sue opere di incisioni. Stefano Pallagrosi relazionerà anche al convegno del 30 che si terrà in Aula Consiliare e Luciano Santoro non è necessario presentarlo visto, non solo a Ladispoli, è un artista apprezzato. L’arte da sempre riproduce la realtà interiore, i fenomeni che riguardano la vita e la natura e i nostri espositori sono particolarmente interessati al tema ambientale, della salute e con le loro opere d’arti desiderano dare anche un messaggio politico. Usando il loro estro e la loro capacità di elaborare la realtà in senso critico comunicano alla gente i sentimenti, le riflessioni e i loro obiettivi in un contesto estetico che riesce a denunciare quell’arma disumana (definizione Nato usata nel progetto START) che sono le scie chimiche. Vi aspettiamo tutti alla seconda edizione di “Procurato allarme” per discutere come ulteriormente sensibilizzare tutta la popolazione sul più grande problema ecologico, di salute e politico senza dimenticarci della bellezza di cui facciamo parte e come con il senso estetico possiamo aiutarci a trasformare tutto in un’ottica più positiva.

Più informazioni su