Seguici su

Cerca nel sito

Stanziati 775.000 euro per la rupe tufacea

Eufemi: “Tutto questo si integra con gli altri interventi altrettanto rilevanti già previsti”

Più informazioni su

Il Faro on line – E’ quasi ultimato il progetto riguardante il primo lotto degli interventi relativi al consolidamento della rupe tufacea su cui sorge il centro storico di Ardea. I lavori, finanziati per un totale di 775.000 euro (di cui 372.000 euro a carico delle casse comunali e 403.000 euro a carico della Regione Lazio), interesseranno il costone di via Santa Marina e si integreranno con l’intervento che inizierà a breve riguardante l’area sottostante il castello che verrà realizzato dal proprietario.

Nei giorni scorsi il Sindaco Carlo Eufemi, accompagnato dall’Assessore ai Lavori Pubblici Roberto Catozzi e dai tecnici, si è recato alla Regione Lazio presso l’ufficio del Commissario Straordinario dell’Autorità di Bacino, Prefetto Santoro, per definire le modalità di utilizzo degli ulteriori 2.000.000 di euro – nell’ambito del programma di Risanamento Idrogeologico redatto dal Ministero dell’Ambiente – che consentiranno gli altri interventi necessari per la messa in sicurezza di gran parte della rupe tufacea di Ardea: si tratta di opere di consolidamento, ma si creeranno anche soluzioni tecniche che consentiranno di rendere sicura tutta l’area sottostante la rupe e si prevedranno interventi di prevenzione che consentano di ridurre ed eliminare il fenomeno d’infiltrazione delle acque meteoriche e il completamento della canalizzazione della acque che, penetrando nell’interno delle rocce, rischiano di provocare fratture e conseguenti cedimenti.

Tutto ciò è stato reso possibile grazie al tempestivo intervento del  Comune di Ardea a seguito del cedimento di alcune parti del costone che si era verificato nelle scorse settimane: la conferenza di servizi convocata con urgenza dal Sindaco ha stabilito di intervenire nel tempo più rapido possibile, tutti gli Enti interessati hanno condiviso con il Comune la necessità di un’azione immediata che consenta di mantenere in sicurezza quel patrimonio straordinario rappresentato dalla rocca di Ardea.

“Notevole è la soddisfazione dell’Amministrazione comunale – dichiara il Sindaco Carlo Eufemi – per quanto si potrà realizzare a breve: riteniamo che entro l’anno l’intero cantiere riguardante il primo lotto già finanziato e progettato, il secondo lotto in fase di progettazione e il lotto a cura del privato, potranno essere tutti avviati, pur se in tempi diversi. Tutto questo si integra con gli altri interventi altrettanto rilevanti già previsti sulla Rocca come il rifacimento dell’accesso cittadino da via Santa Marina e da via degli Etruschi, l’arco della porta, le mura poligonali (tutti già finanziati e per cui sono in corso le procedure per la realizzazione) e nonché gli interventi previsti dal progetto provinciale ‘Provis’ relativo alla valorizzazione dei centri storici che riguardano lavori di bonifica del tratto delle mura poligonali del centro storico di Ardea e la sistemazione della via delle mura con creazione di un belvedere”.

“Rivolgo un ringraziamento al Dirigente e a tutto l’Ufficio Lavori Pubblici per la tempestività, l’efficienza e l’impegno mostrati – dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici Roberto Catozzi – la situazione è sotto controllo e questi interventi ci consentiranno di risolvere la situazione portando a compimento opere di grande importanza e andando anche a valorizzare un’area strategica del territorio”.

“L’attenzione dell’Amministrazione verso i beni monumentali – dichiara il vice Sindaco e Assessore al Patrimonio Maria Pia Pagano – è dimostrata anche da questo tipo di azioni volte a tutelare un bene importante del nostro patrimonio come la rupe tufacea su cui sorge il centro storico di Ardea.. E’ bene sottolineare che nei giorni scorsi abbiamo anche inoltrato alla Provincia la richiesta di finanziamenti per il Provis (Programma per la formazione degli interventi integrati di valorizzazione e sviluppo degli insediamenti storici della Provincia di Roma) progetto volto alla valorizzazione delle straordinarie ricchezze storico-archeologiche presenti sul territorio e, conseguentemente, alla promozione territoriale ed ad una fattiva e concreta rivitalizzazione economico-sociale, non solo del centro storico, ma dell’intero territorio di Ardea”.

Più informazioni su