Seguici su

Cerca nel sito

Cocaina nascosta in bottiglie di plastica

Arrestata una cittadina peruviana. in manette anche il suo complice che l’attendeva all’esterno

Più informazioni su

Il Faro on line – Nell’ambito del potenziamento dei servizi presso i due più importanti scali aeroportuali della Capitale, predisposti in occasione delle festività pasquali, i Carabinieri della Compagnia Aeroporti di Roma, con la collaborazione del personale dell’Ufficio S.V.A.D. (Servizio Vigilanza Antifrode Doganale) della Dogana di Roma, hanno arrestato una donna di 25 anni con l’accusa di traffico internazionale di sostanze stupefacenti. La donna, di nazionalità peruviana, era proveniente da Buenos Aires (Argentina) e nel corso dei controlli, all’atto di ritirare i propri bagagli dai nastri trasportatori, ha mostrato evidenti segni di nervosismo e agitazione. I militari e i doganieri, notato lo strano atteggiamento, hanno deciso di approfondire le verifiche sul conto della passeggera: durante gli accertamenti, i militari hanno rinvenuto 5 Kg di cocaina occultati in due valigie. La polvere bianca era stata abilmente nascosta all’interno di bottiglie di plastica, bustine di condimento per alimenti e due statuette raffiguranti un pinguino e una stella. Nel corso dell’operazione, all’esterno dell’aerostazione in trepidante attesa della donna e del suo “prezioso” carico, è stato individuato anche un altro cittadino peruviano di 49 anni, arrestato per lo stesso reato della connazionale. I due trafficanti sono stati associati al carcere di Civitavecchia.

Più informazioni su