Seguici su

Cerca nel sito

Un concerto contro le mafie a Torvaianica

Il 30 aprile la prima tappa degli otto concerti tra Roma e Provincia

Più informazioni su

Il Faro on line – “Concerti contro le mafie” parte da Torvaianica il 30 aprile prossimo. L’assessorato alle Politiche Giovanili del Tempo Libero del Comune di Pomezia aderisce all’iniziativa della Provincia di Roma e della scuola Musica Incontro che, in collaborazione con l’associazione Libera, Radio Rock e la Consulta degli Studenti, promuove la lotta all’illegalità attraverso l’impegno artistico e creativo dei più giovani, in particolare degli studenti delle scuole superiori. “Il progetto – ha spiegato l’assessore Alessio Caporaletti parlando con i linguaggio dei giovani – si concentra sulla valorizzazione della musica che ascoltano i ragazzi per portare in tour il nobile impegno della lotta alle mafie”.
Quella di Torvaianica è la prima tappa degli otto concerti tra Roma e Provincia che vedranno in concorso ben 106 gruppi. Di questi, sette si esibiranno a Torvaianica, il 30 aprile prossimo in piazza Ungheria a partire dalle 16, insieme alla classe 3a B della scuola media Orazio di Pomezia che parteciperà fuori concorso. Interverranno il Sindaco Enrico De Fusco e l’Assessore alle Politiche Giovanili del Tempo Libero Alessio Caporaletti.
“Diamo spazio alla musica, togliamolo alle mafie”: appuntamento il 30 aprile alle ore 16.00 in piazza Ungheria a Torvaianica
Cos’è il progetto “Concerti contro le Mafie”
E’ stato presentato lo scorso 24 gennaio nella sala della Pace di Palazzo Valentini a Roma dal presidente Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, Don Ciotti, presidente di Libera e Federico Zampaglione, leader dei Tiromancino .
L’iniziativa nasce per dare la possibilità a gruppi, singoli e a tutte le persone che amano la musica e che hanno sempre sognato di poter salire su un palco, di suonare esibendosi in un concerto. Obiettivo dei ‘Concerti’ è anche quello di sensibilizzare i giovani ai principi della legalità e alla lotta contro le mafie per non dimenticare chi ha perso la vita per combattere le organizzazioni criminali.
Il progetto prevede la realizzazione di 10 concerti a Roma, 5 grandi concerti in 5 Comuni della provincia e un evento finale, in occasione dell’anniversario della strage di Capaci. Ogni concerto sarà suddiviso in due parti: una dedicata alle band già formate e agli autori che dovranno comporre un brano o eseguire una cover di celebri canzoni contro le mafie di artisti famosi (Jovanotti, Litfiba, Fabri Fibra, Guccini, Ligabue e tanti altri); l’altra dedicata a tutti coloro che amano la musica ma che non hanno mai avuto la possibilità di avvicinarvisi a cui viene data l’occasione di scrivere un testo musicale sulle tematiche del progetto.
Alla fine di ogni concerto verranno scelti i brani e i gruppi vincitori che si esibiranno nell’ultimo concerto. Inoltre i migliori testi formeranno il cofanetto “Una Provincia Senza Mafie” della Provincia di Roma che sarà distribuito gratuitamente negli istituti scolastici secondari. Per partecipare c’è tempo fino al 28 febbraio 2011.
 
“Un’idea semplice ma molto importante per la nostra città, per il nostro territorio – ha spiegato allora Zingaretti, durante la conferenza stampa – Fondamentale è la lotta alla mafia che indubbiamente viene fatta dalle forze dell’ordine, dalla magistratura e procura, ma dobbiamo sensibilizzare tutti coloro che vivono in questo paese”.

“E bisogna farlo anche attraverso la musica – continua il Presidente – La si conosce sin da bambini e gli spazi civili serviranno proprio per ospitare queste serie di concerti che vedranno protagonisti i giovani che insieme alla Provincia hanno detto no alle mafie”.

Più informazioni su