Seguici su

Cerca nel sito

“Bilancio: evitati gli aumenti sulle tasse”

Il sindaco: “Un documento che guarda alle esigenze dei cittadini”

Più informazioni su

Il Faro on line – “Innanzitutto non verranno in alcun modo aumentate le tasse, ma resteranno invariate, come da quattro anni, proprio perché la scelta è quella di trovare risorse senza toccare le tasche dei cittadini. I servizi saranno mantenuti, e in alcuni casi anche aumentati, grazie alla capacità di reperire fondi. Sono stati inseriti in bilancio, infatti, progetti per aiutare le fasce più deboli della popolazione, visto il periodo di crisi economica che ha colpito anche la nostra città, con finanziamenti mirati”.
Il sindaco Maurizio Lucci, unitamente all’Assessore al Bilancio, Bruno Bellassai, comunicano quali saranno le priorità del prossimo bilancio che sta per essere emanato.
Nello specifico, nel prossimo bilancio, l’assessore ai servizi sociali con il suo settore ha messo in cantiere progetti per tirocini formativi, rivolti a soggetti deboli, per gli anni 2011 – 2012, diretti a favorire l’inserimento lavorativo di persone in condizione di fragilità e saranno mirati verso settori di utilità sociale, attraverso progetti individualizzati. Per tali progetti, grazie alla sussidiarietà della Provincia di Latina, saranno a disposizione quasi 110.000 euro.
Inoltre, in collaborazione con l’Ente Parco, utilizzando risorse regionali già a disposizione, saranno attivati percorsi lavorativi rivolti alla cura e alla pulizia delle aree protette (duna e lungomare).
L’amministrazione ha voluto, poi, ascoltare le preoccupazione di cittadini ed anche di molti consiglieri sulle tematiche della sicurezza ed inserirà progetti per 75.000 euro rivolti a prevenire e contrastare il degrado urbano, i fenomeni di inciviltà e di violazione della legalità sul patrimonio comunale, realizzando anche corsi di sensibilizzazione e prevenzione nelle scuole.
“Un bilancio – spiegano – che guarda alle esigenze dei cittadini e che non altera in alcun modo le tasse comunali. Un bilancio che ha comportato un grande lavoro per un miglior utilizzo delle risorse umane e patrimoniali, soprattutto in funzione dell’ormai prossimo federalismo fiscale che vedrà i comuni sempre più impegnati nell’utilizzare al meglio i fondi, cercando, allo stesso tempo, di non far venire meno alcun servizio ai cittadini, anzi migliorandoli”.
“Siamo spesso stati criticati, a torto, di spendere troppi soldi per il settore cultura e turismo. – tengono a precisare il Sindaco e l’assessore – Ebbene, quest’anno pur avendo ridotto notevolmente le risorse per tali settori, siamo riusciti a stilare un programma estivo culturale e turistico di alto livello, che crediamo possa dare lustro alla nostra città, con buona pace dei nostri detrattori che, vanamente, stanno cercando di arrampicarsi sugli specchietti delle allodole della conformità degli atti amministrativi”.

Più informazioni su