Seguici su

Cerca nel sito

Bilancio: Fli si astiene ma strappa due emendamenti

Ok al finanziamento di 30mila euro per il telesoccorso e la realizzazione di un multipiano

Più informazioni su

Il Faro on line – Il gruppo consiliare di Futuro e libertà si astenuto dal documento di bilancio 2011, approvato ieri dal consiglio comunale, riuscendo comunque a strappare due emendamenti: un finanziamento di 30mila euro per l’estensione del progetto telesoccorso, e un project financing di 3 milioni di euro per la realizzazione di un parcheggio multipiano nel centro storico di Fiumicino.
“In un periodo di forte crisi, di tagli e mancati versamenti da parte dello Stato agli enti locali, non dare delle attenuanti all’amministrazione comunale di Fiumicino, sarebbe stato demagogico e irresponsabile – ha sottolineato il capogruppo Raffaello Biselli -. Il nostro Comune ha però bisogno di investimenti, di opere infrastrutturali, di un serio piano della mobilità. Di un salto di qualità su tematiche ambientali, culturali, scolastiche e più in generale della qualità della vita. È dunque arrivato il momento che la maggioranza che governa questo Paese da otto anni dia risposte concrete alla città. I tagli, le difficoltà economiche non debbono diventare un alibi dietro al quale nascondersi”.
“Nel bilancio – ha spiegato Luigi Satta – ci sono molti punti discutibili che andrebbero ripresi dalle commissioni competenti. Mi auguro ci sia da parte dell’amministrazione un’apertura alle proposte che arriveranno da tutte le forze politiche per ottenere risultati importanti su un tema ormai fondamentale per il nostro Comune, la qualità della vita”.
Due, come detto, gli emendamenti presentati da FLI poi approvati dal consiglio comunale. “Il finanziamento di 30mila euro per il servizio telesoccorso – ha chiosato Satta – ormai fondamentale per tutte quelle persone che vivono da sole, hanno problemi di deambulazione”. E un project financing da 3 milioni di euro per realizzare un multipiano nel centro storico di Fiumicino: “Si tratta di un primo passo – dichiara Satta -. Il comune ha bisogno di un serio piano di parcheggi, di infrastrutture che non sostengono la viabilità”. Secondo Biselli “è ormai necessario affrontare il problema dei parcheggi e un multipiano può essere un inizio per dare respiro al commercio e incrementare il via vai di clienti nel centro storico”.

Più informazioni su