Seguici su

Cerca nel sito

“Sventato un furto alla carrozzeria 2A”

Il cotitolare: è il secondo in venti giorni andato a vuoto grazie all’Asi

Più informazioni su

Il Faro on line – Sventato un furto la scorsa notte alla carrozzerie 2A in via Debeli all’Isola Sacra, il secondo nel giro di tre settimane grazie all’intervento dei ragazzi dell’ASI vigilanza e della polizia di Stato.

La testimonianza. “Ho ricevuto una chiamata poco dopo le due, era un vigilantes dell’ASI che mi avvertiva di un tentativo di furto nella carrozzeria – spiega Andrea Lenzi, cotitolare insieme ad Andrea Cozzolino della carrozzeria presa di mira -. È la seconda volta in venti giorni che succede, per fortuna entrambe le volte l’istituto di vigilanza è riuscito a far scappare i ladri”.
I fatti. Avviene tutto poco prima delle due di notte. I ladri si fanno strada per un campo tra via Guerci e via Debeli e si infilano nella carrozzeria. Attendo il passaggio della pattuglia dell’Asi, per la bonifica, e si mettono all’opera. Cominciano a prendere di mira le autovetture parcheggiate: smontano fari, batterie, pezzi di ricambio, arraffando tutto quello che possono, anche costosi attrezzi da lavoro, e sradicano alcuni i pozzetti delle fognature per realizzare una scaletta con la quale scavalcare la rete di recinzione. Purtroppo per loro un’altra pattuglia dell’Asi vigilanza, insospettita dal precedente andato a vuoto, circa tre settimane fa, esegue un’altra ispezione e trova con le mani nel sacco i tre ladri.

“Uno stava facendo il palo – spiega il comandante dell’ASI, Leonardo Scarano – mentre altri due facevano il lavoro sporco. Abbiamo allertato il 113 e a quel punto è scattato il blitz. Siamo entrati nella carrozzeria ma i i tre sono riusciti a fuggire. Più che inseguirli ci siamo accertati che tutto fosse in ordine, anche grazie al coordinamento degli agenti della polizia di Stato della dottoressa Patrizia Sposato a cui abbiamo prestato supporto”. Nei pressi della carrozzeria è stata ritrovata una station wagon grigia. Probabilmente l’autovettura utilizzata dai tre ladri poi abbandonata dopo la fuga.

Danni? “A parte i tombini divelti e la rete distrutta – spiega il contitolare della 2A, Andrea Lenzi -, non manca nulla. Hanno provato a forzare la serranda, ma per fortuna i vigilantes dell’Asi e la polizia di Stato sono intervenuti prima che potesse succedere”.

“Siamo davvero molto soddisfatti – chiosa il vicecomandante dell’Asi, il Tenente Stefano Locci -. Essere di supporto alle forze dell’ordine è il nostro obiettivo primario. Siamo qui per dare una mano a chi, come la polizia di Stato, è deputato a garantire la sicurezza”.

Più informazioni su