Seguici su

Cerca nel sito

Discarica, “Autosospensione, giusta la decisione del Pdl”

Diorio (Nuovo Domani): “È necessario che la società civile entri a pieno titolo nelle decisioni"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Non posso che condividere la presa di posizione dei referenti politici del Pdl locale che con un gesto di coerenza hanno deciso di autosospendersi da ogni attività istituzionale. D’altronde proprio l’associazione di protezione civile Nuovo Domani, da tempo chiede una maggiore condivisione dell’azione politica del sindaco. Le scelte strategiche del nostro comune non possono essere prese da una persona sola, ma in via prioritaria debbono prevedere un coinvolgimento ampio della città”.

Lo afferma il presidente dell’associazione di protezione civile Nuovo Domani, Alfredo Diorio che spiega: “Quanto emerso ieri con l’autosospensione in massa del Pdl, lascia ben sperare per il futuro di questa città e la prospettiva di una classe dirigente forte, non timorosa di imporsi di fronte alle decisioni prese dal ‘capo’, consapevole che proprio la condivisione dovrà essere al centro dell’agenda politica dei prossimi anni”.

“È necessario che la società civile entri a pieno titolo nelle decisioni che cambieranno l’assetto del comune, che sia lo sviluppo portuale, aeroportuale o la sicurezza. Purtroppo fino a oggi tutto questo non è accaduto con le conseguenze che tutti conosciamo. Ricorsi persi dal sindaco, soldi dei contribuenti gettati dalla finestra. Servizi poco efficienti e costosi”.

“Speriamo che le cose cambino, e di non dover più leggere dichiarazioni come quella del leader dei cristiano popolari locale, Massimiliano Terzigni, in cui si evidenziano le doti comunicative del sindaco. Ci chiediamo allora: come mai stiamo ancora attendendo un consiglio comunale sul raddoppio dell’aeroporto? Come mai la città non è stata informata prima della possibilità di dover ospitare una discarica e un inceneritore. E ancora, perché il sindaco non ha mai informato la città di tutte le azioni perpetrate ai danni di quelle associazioni come la nostra, che per anni hanno lavorato per il bene della città e dal giorno alla notte si sono ritrovate dentro un tribunale per difendere il sacrosanto diritto alla dignità?”.

Più informazioni su