Seguici su

Cerca nel sito

“Servizi sociali, Ardea colpisce ancora”

Il segretario del crcolo Prc punta il dito contro l’assessorato ai servizi sociali

Più informazioni su

Il Faro on line – “Estate 2011, l’assessorato alle politiche sociali, mette in campo un soggiorno diurno destinato all’accoglienza di ragazzi disabili. Sembrerebbe una cosa ben fatta, finalmente dopo due anni di stasi, il comune torna ad occuparsi dei ragazzi svantaggiati. Ma se andiamo a leggere il bando, apprendiamo che il centro accoglierà 18 ragazzi su tutto il territorio con disabilità medie e ragazzi normodotati, ma con disagio familiare. Quindi nella relatà i ragzzi disabili sono fuori”.

“Crediamo che sarebbe stato possibile rivolgere un sostegno alle famiglie con figli disabili in genere senza sindacare le varie gravità, per altro stabilite non si sa bene da quale giuria.
L’accoglienza, e l’inclusione ancora una volta negata. A questo punto ci piacerebbe sapere che tipo di utenti siano stati assunti al centro, probabilmente i casi più facili e gestibili, cosi’ da rispermiare sul numero degli educatori, scongiurando la presenza di uno a uno, sempre nel nome del risparmio”.

“Ecco! che certe scelte ci siano risparmiate a noi cittadini, che dobbiamo sempre subire l’esclusione della categoria evidentemente più bisognosa. Occorre un nuovo disegno e interpretazione del welfare e in questo Ardea è davvero l’esempio italiano.
Procederemo alla richiesta di’acquisizione dei casi presi in considerazione per il centro estivo, e siamo già certi che troveremo docili e normalissimi ragazzi che semmai hanno la fortuna di non essere gravi. Lo sforzo che l’assessorato cerca di fare per promuovere buone politiche sociali resta ancora davvero carente”.

Barbara Tamanti (Prc Ardea)

Più informazioni su