Seguici su

Cerca nel sito

“Talete diserta il vertice con il Comune di Tarquinia”

Mazzola: “Azioni che dimostrano come non ci sia alcuna intenzione di prendere in gestione il servizio idrico”

Più informazioni su

Il Faro on line – I dirigenti della Talete disertano il vertice convocato per il 5 luglio dal sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola, per il problema del raddoppio del costo dell’acqua. Alla riunione ha invece partecipato il rappresentante di ATO1, l’ingegnere Giancarlo Daniele. Presenti anche i tecnici comunali. Il rappresentante di ATO1 ha sottolineato l’assenza ingiustificata dei funzionari di Talete e ha dichiarato (messo a verbale): “Su quanto stabilito con l’atto di orientamento indirizzo n. 48 del 14 giugno, relativamente ai costi del servizio per la fornitura dell’acqua all’ingrosso dal sistema SIIT e del collettamento e depurazione dal sistema COBALB, tenuto conto anche di quanto segnalato dal Comune di Tarquinia con nota prot. 0019538 del 1° luglio, si evidenzia che le decisioni stabilite dalla Conferenza dei Sindaci non annullano, né modificano le decisioni precedenti in merito all’articolazione tariffaria e al programma di presa in carico delle gestioni dell’ATO1 approvati con l’atto n. 41/2009. Ne consegue pertanto che qualsiasi iniziativa della Talete, sulla base del citato atto n. 48, non armonizzata con le precedenti decisioni dell’ATO1 non possa essere applicata”.
“Le parole dell’ingegnere Daniele dimostrano che Talete non ha nessuna intenzione di prendere in gestione il servizio idrico della città e danno ragione al Comune. – afferma il primo cittadino – Per questo motivo, anche alla luce delle dichiarazioni pubbliche del presidente della società Marco Fedele, ne chiedo le dimissioni e ribadisco la volontà dell’Amministrazione di entrare quanto prima in Talete”.

Più informazioni su