Seguici su

Cerca nel sito

Trasporti, nuovi treni per i pendolari del Lazio

La consegna delle vetture ristrutturate procederà fino alla fine del 2012

Più informazioni su

Il Faro on line – Quattro carrozze completamente ristrutturate e quattro nuovi locomotori E464 – Bombardier per i pendolari di Trenitalia del Lazio. Li ha consegnati oggi il direttore regionale di Trenitalia Aniello Semplice alla presenza dell’assessore regionale ai trasporti Francesco Lollobrigida. Entro la fine del 2011 la flotta laziale di Trenitalia si arricchirà di due nuovi treni a doppio piano (tipo Vivalto), 5 locomotori di ultima generazione e 20 vetture caratterizzate da interni ristrutturati con sedili più confortevoli, finestrini e bagni rinnovati, arredi più gradevoli. Sono questi i primi frutti del Contratto di Servizio, recentemente rinnovato fra Trenitalia e Regione Lazio, che ha posto le condizioni per attivare un piano di investimenti pari a 266 milioni di euro di cui 231 milioni messi a disposizione dalla società di trasporto del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane e 35 dalla Regione. Il piano prevede complessivamente l’arrivo di 26 nuovi treni e il restyling 97 vetture ‘media distanza’.

“La consegna delle vetture ristrutturate procederà fino alla fine del 2012 – si legge in una nota delle Ferrovie dello Stato – mentre quelle dei convogli di nuova costruzione saranno avviate nell’ultimo trimestre 2011 e interesseranno il triennio 2012-14. Inoltre, nell’autunno di quest’anno, sarà completato, sull’intera flotta, il programma di decoro avviato nel 2010 con la sostituzione dei rivestimenti dei sedili con materiale lavabile ed eco-compatibile. Positivi i primi bilanci dei nuovi contratti di pulizie, dopo un avvio lento, legato anche a questioni legali (ricorsi delle ditte risultate non aggiudicatarie), i miglioramenti sono tangibili: 21 cantieri di pulizia, il 97% in più di interventi, 420 al giorno a fronte dei 260 degli anni passati, e un aumento del 27% degli operai al lavoro. Continua l’impegno per la rimozione dei graffiti: nel 2010 ne sono stati rimossi 57 mila mq., mentre nel primo semestre 2011 ben 38 mila metri quadri. Nuovi macchinari, attrezzature e nuovi prodotti per la smacchiatura e profumazione degli ambienti, consentono di operare efficacemente anche negli impianti periferici (Cassino, Formia, Civitavecchia, Nettuno, Ciampino, Velletri, Tivoli e tanti altri) dove precedentemente era difficoltoso intervenire in maniera efficace. Oltre all’ammodernamento e al potenziamento della flotta regionale, sono allo studio di Trenitalia e della Regione nuovi modelli di offerta che, già dal prossimo cambio orario di dicembre, potranno arrecare benefici alla mobilità pendolare da e per Roma”.

Più informazioni su