Seguici su

Cerca nel sito

“Roma-Lido: un viaggio tra disagi e degrado”

Ragozzino (Sel): “Inutile parlare di turismo territoriale pensando solo a un commercio di basso profilo”

Più informazioni su

Il Faro on line – “Come utenti del treno Roma-Ostia lido, noi del circolo Sel di Ostia levante constatiamo che gran parte delle vetture di ultima generazione, quelle con aria condizionata per intenderci, sono state spostate sulla tratta della linea B della metropolitana di Roma”.
E’ quanto afferma Leonardo Ragozzino, coordinatore Circolo Sel di Ostia levante che sottolinea come aumentino i disagi e i malori. “Inevitabili – spiega le rimostranze sia dei residenti che dei turisti, increduli nel viaggiare verso il litorale in convogli che hanno spesso più di quaranta anni e che arrivano a temperature di cinquanta gradi. A questo si aggiungono le condizioni del piazzale antistante la stazione di Ostia Levante, Stella Polare, per tanti turisti porta d’accesso verso il mare, diventato un cantiere a cielo aperto inspiegabilmente fermatosi e ora in condizioni di polveroso degrado”.
“Chiediamo alle rissose giunte di centro destra, cittadine e municipali, di non parlare di turismo e marketing territoriale per il XIII municipio pensando solo a un commercio di basso profilo e di non paralizzare le loro attività – che dovrebbero essere improntate all’attenzione e manutenzione dei beni e servizi pubblici – per bieche lotte di potere. I cittadini sono stufi”.

Più informazioni su