Seguici su

Cerca nel sito

Soccorso in mare, ritrovati dopo due ore di ricerche

In azione un elicottero della Finanza e una motovedetta della Capitaneria

Più informazioni su

Il Faro on line – Erano a due miglia e mezzo dalla costa di Tarquinia, i due fratelli romani di 18 e 15 anni quando, dopo essere intercettati dall’elicottero della Guardia di Finanza, sono stati raggiunti e recuperati dalla motovedetta CP 891 della Guardia Costiera.
L’allarme, giunto alla Sala Operativa della Capitaneria di Porto intorno alle 18.30, è stato lanciato dall’equipaggio di uno dei due natanti riuscito a rientrare.
L’unità, un catamarano di pochi metri utilizzato per esercitazione, verso le 17, in preda al forte vento di scirocco, ha scuffiato sbalzando i due giovani in mare i quali, in preda al panico e con poca esperienza, non sono riusciti a raddrizzare il mezzo che intanto veniva portato a largo dalle correnti.
Immediate le ricerche in mare effettuate dalla motovedetta 891, uscita dopo soli 9 minuti dalla segnalazione, e dal cielo con l’elicottero decollato da Pratica di mare, coordinato dalla Capitaneria di Porto, hanno permesso, il ritrovamento dei due naufraghi, portati poi a Civitavecchia, dove ad attenderli c’erano i genitori.
Tanto spavento e apprensione, ma in buono stato di salute, i due giovani aspiranti skipper non dimenticheranno facilmente quest’esperienza andata a buon fine.

Più informazioni su