Seguici su

Cerca nel sito

“Ospedale potenziato, Raimondi non accetta la sconfitta”

Leccese (Pdl): “Il trasferimento del Distretto da Formia a Gaeta ci sarà"

Più informazioni su

Il Faro on line – “L’ospedale Di Liegro non chiude, anzi verrà addirittura potenziato. Ma il sindaco Raimondi, che da mesi fa una battaglia contro i mulini a vento sostenuto dalla sua maggioranza e dai pochi progressisti del suo Movimento, non vuole accettare di essere stato sbugiardato e smentito dai fatti. Rifiuta di firmare le proposte dell’assessore regionale alle politiche sociali e famiglia Aldo Forte in rappresentanza della presidente Polverini e pur condividendole al 90 per cento e intese a potenziare il nosocomio Gaetano”.

Questo il giudizio del Pdl cittadino rappresentato dal coordinatore Cristian Leccese che prosegue: “L’assessore Forte, nel corso della conferenza dei sindaci del sudpontino svoltasi al Di Liegro, ha difatti confermato le modifiche migliorative del Decreto regionale 80/2010, da tutti condivise perché frutto di precedenti incontri e proposte presentate da tutti i sindaci. Ma il nostro Bastian contrario, in odore di campagna elettorale e vedendosi togliere da sotto i piedi un terreno come quello della chiusura dell’ospedale, mette in atto un colpo di teatro: accetta le proposte della Regione al 90 per cento, ma non firma. Dunque il sindaco non ha voluto siglare la proposta perché segno della sua sconfitta, della sua resa, della sua inutile, sterile ed isolata polemica. Aveva chiamato a raccolta la cittadinanzama a protestare: c’erano solo alcuni consiglieri comunali e assessori, pochifamiliari e qualche amico”.

“Evidentemente giustifica questo suo ‘non-firmo’ per evitare di essere sconfessato dai suoi sostenitori; riscoprendosi civico, dice di non essere legato a nessun carro politico. La verità è che lui si sta isolando sempre più; ma quel che è peggio è che purtroppo è la città che risente e soffre di questo isolamento”.

“Dunque i dati ufficiali snocciolati da Forte confermano che alcuni servizi dell’ospedale Di Liegro saranno potenziati e che il trasferimento del Distretto da Formia a Gaeta ci sarà. Rimangono i servizi di riabilitazione, l’unità dio oncologia, il servizio prelievi, il pronto soccorso che viene migliorato con l’attivazione di servizi accessori”.

Più informazioni su