Seguici su

Cerca nel sito

Pineta Frasca, proseguono gli interventi

l’Assessore Pierfederici al lavoro con Regione e Arsial per la consegna al Comune dell’area

Più informazioni su

Il Faro on line – Continuano le opere di pulizia e Frasca, in attesa di far partire la riqualificazione definitiva prevista dalle prescrizioni ambientali per la Via delle opere marittime. L’Assessore Andrea Pierfederici tira le somme dopo dieci giorni di lavoro effettuati in loco da squadre di Città Pulita ed Enel per rimettere in sesto la pineta e l’area adiacente. “Esprimo grande soddisfazione per l’ottimo risultato che sta maturando dopo la messa in piedi di questa operazione. Come avevamo anticipato nella presentazione ufficiale del piano, avvenuta due settimane fa all’aula Pucci, tutti i lavori inseriti nel progetto stanno procedendo seguendo il cronoprogramma che ci eravamo fissati. Siamo in stretto contatto con tutti gli enti interessati e anche con la Sovrintendenza dei Beni Archeologici, in riferimento alla sistemazione della strada costiera che congiunge il campeggio con località Le Villette, che sarà eseguita con tutte le opere di salvaguardia nei confronti delle presistenze archeologiche”.

Su quanto già effettuato, l’Assessore Pierfederici cita l’ultimazione dell’area attrezzata ad ospitare i camper, già funzionante dall’ultimo fine settimana, particolare questo che unitamente alla sorveglianza assicurata sull’intera area ha concesso a tutti i frequentatori di avere spazi ordinati e soprattutto l’area demaniale completamente libera. Tra le opere programmate nei prossimi giorni anche il posizionamento definitivo della cartellonistica verticale che indicherà l’ubicazione di tutte le aree di sosta attrezzate, sia per auto che per camper, e le istruzioni per un utilizzo della pineta corretto verso la legge e rispettoso per l’ambiente.

Parallelamente l’Assessorato al demanio marittimo è comunque al lavoro anche sull’atto conclusivo con il quale l’intera pineta passerà alla proprietà del Comune. Incontro tecnici sono in corso con Regione e con Arsial: una volta che sarà perfezionata la consegna ai Comuni di Civitavecchia e Tarquinia, si potrà procedere alla concessione, all’Autorità Portuale, dei permessi per la realizzazione dell’opera di riqualificazione complessiva del’area, da finanziare con 5 milioni di euro inseriti nel quadro finanziario delle prescrizioni a carico dell’Autorità Portuale. “Un’operazione – ha commentato Pierfederici – che consentirà il pieno recupero strutturale della Pineta e delle aree contigue, dando anche l’opportunità di posti di lavoro nel settore ambientale e forestale”.

Più informazioni su