Seguici su

Cerca nel sito

“L’autosospensione? Inutile e nociva”

Udc e Pd: "immediati chiarimenti sulla posizione del primo cittadino di Fiumicino"

Più informazioni su

Il Faro on line – “L’autosospensione? La più grande buffonata da quando Fiumicino è comune autonomo”. Stavolta il giudizio negativo è a sei mani e proviene da un’opposizione compatta. I capigruppo di Pd e Udc hanno presentato stamattina formale protesta, annunciando di voler al più presto protocollare una lettera al sindaco di Fiumicino Mario Canapini per chiedere “immediati chiarimenti sulla posizione del primo cittadino di Fiumicino e della giunta sul blocco dell’intera attività politico-istituzionale del comune che rischia, per questioni intestine alla maggioranza e per una corsa alla poltrona di sindaco, di riflettersi in maniera negativa sull’economia comunale e sui cittadini che ci hanno eletto per amministrare la città e non per pensare alla successione di Canapini”.

“Questa protesta – sostengono i capigruppo di Pd e Udc: Michela Califano e Angelo Caroccia – è soltanto un tentativo maldestro di una parte del Pdl di slegarsi da una politica che a oggi non ha dato alcun tipo di risposte alla città. E al contrario ha portato quintali di cemento, opere e infrastrutture mai realizzate, Ponte Due Giugno in primis, una discarica, un inceneritore e un raddoppio dell’aeroporto del quale non conosciamo ancora il progetto”.
“Il blocco delle commissioni – spiegano – non solo annulla dialogo e confronto, lo stesso che i pasdaran del Pdl chiedono al sindaco, ma impediscono ai consiglieri eletti di portare avanti il proprio operato, informando i cittadini su quanto l’amministrazione ha predisposto, visto che sia la giunta sia gli uffici comunali continuano a fare il loro lavoro. E in più blocca importanti iter come il rilascio di alcune concessioni utili ai commercianti o aiuti alle fasce più deboli nei servizi sociali”.

Più informazioni su