Seguici su

Cerca nel sito

Media, i giovani s’informano su Internet e Facebook

Il Faro on line - Nel mondo dell'informazione in Italia la centralità dei telegiornali è ancora fuori discussione, visto che l'80,9% dei cittadini vi ricorre come fonte. Tra i giovani, però, il dato scende al 69,2%, quasi in linea con il 65,7% raggiunto dai motori di ricerca su Internet e con il 61,5% di Facebook: dai 14-29enni bocciati invece i quotidiani, sia a quelli a pagamento (scelti dal 33,5%), la free-press (33,5%) e quelli on-line (23,9%). E' quanto rivela il rapporto Censis-Ucsi 'I media personali nell'era digitale' presentato a Roma.

Secondo il dossier a livello generale al secondo posto si collocano i giornali radio (con il 56,4% delle indicazioni) e, nel campo della carta stampata, si registra il 47,7% di preferenze accordate ai  giornali acquistati in edicola e il 46,5% a favore dei settimanali e dei mensili. Dopo il televideo (45%), dall'elenco delle fonti indicate dal pubblico emergono anche i motori di ricerca come Google (41,4%), i siti web di informazione (29,5%), Facebook (26,8%), i quotidiani on line (21,8%).
 
Nel caso delle tv all news (16,3% complessivamente) risultano discriminanti l'età (il dato sale al 20,1% tra gli adulti) e il titolo di studio (il 21,7% tra i diplomati e laureati).  Le 'app' per gli smartphone sono al 7,3% di utenza, Twitter al 2,5%, blog e forum al 14,5%, il servizio ssm tramite telefonino al 12,9%. 
 

Più informazioni su

Più informazioni su