Seguici su

Cerca nel sito

“Sicurezza in Piazza Santa Maria Goretti, servono iniziative sinergiche”

L’assessore Sovrani accoglie la richiesta dei cittadini

Più informazioni su

Il Faro on line – “Da anni i residenti della zona nei pressi della chiesa di Santa Maria Goretti chiedono maggiori controlli e maggiore vigilanza, da parte delle forze dell’ordine, al fine di prevenire episodi di criminalità e violenza”.

Un tema caro all’assessore comunale Marilena Sovrani che solleva nuovamente l’argomento dopo la vicenda avvenuta lunedì pomeriggio, nelle vicinanze della piazza, che ha visto come vittima una donna salvata in extremis da un violentatore.

“Una vicenda – sottolinea l’assessore – che non va sottovalutata nella sua gravità perché, nonostante episodi di questa natura non siano frequenti a Latina, purtroppo da troppo tempo in quella zona della città spacciatori, tossici e alcolisti vi s’incontrano e bivaccano per ore creando non solo danni a se stessi o agli altri, ma anche all’ambiente e all’igiene pubblica, rendendo la piazza di Santa Maria Goretti infrequentabile. Un problema sul quale mi sono confrontata con il sindaco Di Giorgi, che si è reso disponibile ad adottare disposizioni per trovare una soluzione definitiva finalizzata a recuperare il decoro, la decenza e l’igiene dell’intera area”.

“Tra le soluzioni possibili propongo di avvalerci degli uomini della Protezione Civile, vanto della nostra città, per organizzare, in collaborazione con le forze dell’ordine, dei presidi per cercare di limitare e scoraggiare il compimento di azioni delittuose nell’area della chiesa di Santa Maria Goretti”.

“Inoltre – conclude l’assessore – sono convinta che partendo dalla sorveglianza, si potrà poi programmare una serie di interventi per la messa in sicurezza della Piazza, per la pulizia della stessa e quant’altro: è impensabile di mettere in opera dei lavori, previo faticoso reperimento delle risorse economiche necessarie, che poi potrebbero essere facilmente compromessi dai malavitosi frequentatori della piazza, qualora questa non fosse adeguatamente presidiata. Mi farò promotrice di iniziative con il coinvolgimento del Prefetto D’Acunto e il Questore D’Angelo per affrontare sinergicamente il problema”.

Più informazioni su