Seguici su

Cerca nel sito

“Pizza in Tour, gravi violazioni in materia di sicurezza”

Notturni (Udc): “fili della corrente scoperti, contatori dell'Acea danneggiati e tombini scoperchiati”

Più informazioni su

Il Faro on line – “In seguito a un sopralluogo effettuato su segnalazione di alcuni cittadini, abbiamo riscontrato delle gravi situazioni di violazione delle norme sulla sicurezza. Ci sembra paradossale che, si sia autorizzata una festa in un parco pubblico che presenta tutti questi innumerevoli problemi e situazioni di assoluta insicurezza”.
Lo afferma Giulio Notturni, coordinatore Cambiare Davvero e responsabile giovanile Udc del XIII municipio che spiega: “E’ dal 27 novembre 2010 che associazioni e cittadini denunciano a mezzo stampa la pericolosa situazione dei tombini aperti al parco Pallotta. Tombini privi di qualsiasi segnalazione. E’ da irresponsabili – continua Notturni – avallare tacitamente questa situazione e permettere che non si faccia nulla al riguardo. Abbiamo riscontrato la presenza di almeno sette tombini completamente scoperchiati o danneggiati a tal punto da rappresentare un concreto pericolo per i cittadini”.

“I tombini, però, sono solo uno dei problemi riscontrati nel Parco: fili della corrente scoperti, contatori dell’Acea danneggiati a tal punto da esporre i fili all’esterno, giochi per bambini danneggiati (si è aggiustato il modulo dello scivolo ma si è lasciata rotta l’altalena), panchine pericolanti e sporcizia ovunque. Solo questa mattina (ieri ndr), dopo 11 giorni di festa già trascorsi, in seguito al sopralluogo del vigili del fuoco, si è provveduto a recintare la zona. Diversi cittadini si sono anche lamentati dell’altissima emissione di inquinamento acustico nelle ore notturne per il quale, speriamo, siano stati richiesti i dovuti permessi. Un’amministrazione che non garantisce la sicurezza ai propri cittadini è un’Amministrazione che non merita di rappresentare e governare nessuno. Non escludiamo una segnalazione ai vigili urbani – conclude Notturni – se non verranno presi i dovuti provvedimenti per ripristinare e garantire la sicurezza a tutti i cittadini”.

Più informazioni su