Seguici su

Cerca nel sito

“Roma 2020, perché non coinvolgere anche Fiumicino?”

Intervento di Angelo Caroccia, Gruppo consiliare Udc

Più informazioni su

Il Faro on line – “La delibera con la quale l’assemblea Capitolina ha accolto ieri (giovedì 15 luglio) a larga maggioranza la candidatura di Roma ai XXXII Giochi Olimpici e XVI Giochi Paralimpici del 2020, con una politica lungimirante attenta può diventare un volano anche per l’economia di Fiumicino. Come annunciato dal sindaco Alemanno ci saranno 12,3 miliardi di investimenti. Soldi con i quali potrebbero essere realizzati sul nostro territorio importanti strutture sportive, infrastrutture viarie, ricettive e turistiche”.
“La classe politica di Fiumicino, invece di litigare per poltrone, incarichi e successioni farebbe bene a occuparsi del benessere e dello sviluppo della città e dei cittadini che li hanno eletti; tentando di far veicolare cospicui investimenti e coinvolgere il comune nella manifestazione sportiva più importante del mondo. Un evento capace di attrarre e canalizzare l’attenzione di centinaia di milioni di persone contemporaneamente”.

”Ecco dunque che una partnership con il XIII Municipio per ospitare alcune gare in mare aperto, o la realizzazione di palazzetti dello sport, piscine scoperte o al chiuso, infrastrutture ricettive per incentivare anche il turismo; collegamenti viari tra Roma, Fiumicino e il XIII potrebbero non essere ipotesi così  assurde e fuori portata come qualcuno vorrebbe far credere. Lasciarsi sfuggire investimenti faraonici come quelli previsti dalle Olimpiadi del 2020, in un periodo di forte crisi e contrazione economia, sarebbe per Fiumicino un suicidio. La nostra classe politica rifletta. O altrimenti ce lo dica chiaramente: a Roma i soldi e il turismo a Fiumicino lo scarico degli aerei e dei tubi di scappamento delle autovetture che finiranno poi per affollare la vicina Ostia”.
  
Angelo Caroccia (Gruppo consiliare Udc, Fiumicino)

Più informazioni su