Seguici su

Cerca nel sito

“Sono un ragazzo fortunato”

L’ultimo libro di Nori Corbucci. Parata di vip a Sabaudia nell’ambito del premio “Pavoncella”

Più informazioni su

Il Faro on line – Grandi firme del giornalismo, personaggi di spicco del mondo del cinema, della letteratura, della moda  e dello spettacolo: c’erano veramente tutti, da Oliviero Beha a Giovanni Russo, da Luciano Martino con la compagna Olga Bisera alle sorelle Franca e Carla Fendi, a Barbara Pesce Calabrese e Irene Ghergo, alla Corte comunale di Sabaudia in occasione della presentazione di “Un ragazzo fortunato”, l’ultimo libro di Nori Corbucci.

A rappresentare l’amministrazione Lucci l’assessore alle politiche sociali, Marilena Gelardi, che ha patrocinato il premio alla creatività femminile «Pavoncella» (www.premiopavoncella.com).
Quello di sabato sera è stato il primo di una serie di appuntamenti che, da qui al giugno 2012, scandiranno la vita della manifestazione ideata da Francesca d’Oriano, supportata da Elena Daneo e la cui giuria è presieduta da Daniela Brancati.

A rappresentare il «Pavoncella» una firma illustre del giornalismo in rosa, Emilia Costantini, del Corriere della Sera. A sottolineare la valenza letteraria e culturale di “Un ragazzo fortunato”, la penna di Repubblica Laura Laurenzi e la produttrice cinematografica Tilde Corsi, recente vincitrice del David di Donatello con «Venti sigarette». Il giovane e affascinante Luca Calvani, che in quel «Ragazzo fortunato» si è identificato, ha letto una delle pagine più belle e struggenti del libro di Nori Corbucci che ha il pregio di disegnare, con semplicità di lessico, quel cinema degli anni Sessanta e Settanta che rese Roma e i suoi studios in grado di rivaleggiare con le mega produzioni americane e i set dei grandi attori di Hollywood. Spaccati di un mondo che la scrittrice, vedova del regista Sergio Corbucci, ha saputo raccontare con quella vivezza di immagini che soltanto chi ha fatto e vissuto nel cinema è in grado di trasferire sulla pagina.

A concludere una serata indimenticabile per tutta Sabaudia una cena per happy few nella splendida cornice dell’hotel “Il San Francesco”, con un inatteso finale di fuochi d’artificio sulle acque del lago di Paola. Tutto proprio come in un film.

Più informazioni su