Seguici su

Cerca nel sito

Parcheggiatori abusivi e furti, pugno duro dell’Arma

Controlli a tappeto dei carabinieri. due arresti e una denuncia

Più informazioni su

Il Faro on line – I Carabinieri della Compagnia di Ostia hanno avviato una serie di controlli su tutto il territorio di competenza finalizzati a scoraggiare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi e, soprattutto, dei furti sulle autovetture, problematica, quest’ultima, particolarmente sentita soprattutto nel periodo estivo. I militari, in risposte anche alle numerose lamentele e denunce raccolte negli ultimi giorni dai cittadini, hanno ulteriormente intensificato i servizi di pattuglia nelle zone maggiormente frequentate da turisti e bagnanti, in particolare spiagge, porti e lungomare ubicati tra Ostia e Fiumicino e centri commerciali.
Nella sola giornata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Ostia hanno arrestato due persone, denunciandone una terza in stato di irreperibilità.
Il primo a finire in manette è stato un cittadino statunitense di 30 anni: l’uomo è riuscito ad entrare in un porticciolo ubicato sulla riva del Tevere all’altezza di Fiumicino ed ha iniziato a danneggiare alcune delle imbarcazioni ormeggiate sulla banchina. Alcune persone hanno segnalato la situazione al “112” e una pattuglia, che si trovava nelle vicinanze, è arrivata dopo pochissimi istanti. I militari hanno scovato il 30enne a bordo di una delle barche danneggiate: vistosi scoperto, l’uomo ha tentato un’improbabile fuga a piedi, ma è stato ammanettato nonostante un vano tentativo di resistenza all’arresto.
Poco dopo, una pattuglia in abiti civili del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Ostia ha sorpreso un 35enne italiano, già conosciuto alle forze dell’ordine, che, insieme ad un complice, anch’egli italiano di 40 anni, aveva appena infranto il vetro di un’auto parcheggiata sul lungomare Paolo Toscanelli, nei pressi di Piazza Gasparri. I Carabinieri hanno sorpreso i ladri mentre si stavano appropriando di due grosse valigie, di proprietà di due turisti spagnoli appena giunti nella cittadina del litorale. Anche in questo caso è stato fronteggiato un tentativo di fuga che si è sviluppato per un bel po’ anche lungo la  battigia. Il 35enne è stato arrestato mentre il suo complice, che è riuscito a far perdere le proprie tracce a bordo di uno scooter, è tuttora ricercato. Nei suoi confronti è scattata la denuncia in stato di irreperibilità.

Più informazioni su