Seguici su

Cerca nel sito

“Gestione rifiuti: prosegue l’attività di verifica”

L’amministrazione comunale è in attesa di avere risposte dai Revisori dei conti

Più informazioni su

Il Faro on line – In merito al rapporto in atto con la società Latina Ambiente, si comunica che l’amministrazione comunale prosegue nell’attività di verifica del servizio svolto dalla società stessa, con relativa liquidazione delle spettanze dovute e accertate, senza trattenere alcun compenso dovuto. Si è quindi proceduto a liquidare alla società, nel rispetto delle procedure e del contratto in essere, tutte quelle spettanze non oggetto di contenzioso.
L’amministrazione comunale è invece in attesa di avere risposte dai Revisori dei conti rispetto ad una serie di quesiti posti nell’ambito dell’approfondimento delle poste inserite nel bilancio della società Latina Ambiente.
Sul rapporto con la Latina Ambiente si ribadisce che non vi è alcuna posizione precostituita da parte dell’amministrazione comunale, bensì l’intento di lavorare per ristabilire i giusti equilibri societari anche all’interno di EcoAmbiente, senza in ogni caso fare sconti a nessuno.
“Sappiamo che in questa vicenda ci muoviamo su un terreno delicato – afferma il vice sindaco Fabrizio Cirilli – in cui sono coinvolti anche tanti lavoratori e le rispettive famiglie, ma siamo coscienti e consapevoli che le pressioni a cui l’amministrazione può essere sottoposta nelle sue scelte non possono superare i limiti della legalità e della correttezza amministrativa, nell’interesse della città. Come ho già detto – continua il vice sindaco – si va avanti con la strada intrapresa, e cioè quella di riportare i rapporti con la Latina Ambiente nell’ambito del rispetto dei ruoli relativamente all’equilibrio tra i servizi da dover effettuare e i costi del servizio stesso”.
Intanto nella giornata di oggi il vice sindaco e assessore all’ambiente, Fabrizio Cirilli, si incontrerà a Roma con l’assessore regionale Di Paolantonio, in merito agli aumenti tariffari per i conferimenti in discarica approvati dalla Regione.

Più informazioni su