Seguici su

Cerca nel sito

“Nascita del Terzo Polo, appuriamo se esistono i presupposti”

L’intervento del segretario provinciale dell’Udc, Michele Forte

Più informazioni su

Il Faro on line – “Apriamo il confronto e vediamo se esistono le condizioni per avviare anche in provincia di Latina il progetto del Terzo Polo”. A lanciare la proposta è il segretario provinciale dell’Udc, Michele Forte, che ha partecipato alla prima convention nazionale del Terzo Polo tenutasi all’Auditorium della Conciliazione di Roma.

“Il successo della convention nazionale – aggiunge Michele Forte – non può essere di certo sottovalutato. Anche se, come sappiamo bene, a livello territoriale la politica segue altre logiche, è anche vero che l’interesse della gente è chiaro, come dimostrato anche dalla massiccia presenza alla convention dei dirigenti Udc di tutti i Comuni della nostra provincia. E le prossime amministrative possono rappresentare un banco di prova importante per la casa dei moderati”.
“È tempo di venire allo scoperto – continua Michele Forte – Non è detto che il matrimonio poi si faccia ma, soprattutto laddove già esistono delle convergenze con le altre forze moderate, credo si possa provare a favorire la costituzione di aggregazioni comuni in vista delle elezioni. A livello nazionale, anche se ancora agli inizi, la formula sta dimostrando di funzionare. Vediamo se anche nella provincia di Latina riesce a prendere forma”.

“Nelle ultime elezioni di Latina, come Udc, – spiega Michele Forte – avevamo dato la nostra disponibilità ad avviare il discorso del Terzo Polo, ma a livello locale le forze politiche coinvolte non si sono dimostrate pronte. A distanza di qualche mese, sulla scia del successo nazionale, credo si possa riprovare. Se dovesse fallire di nuovo, non sarà un dramma. Come nelle ultime amministrative l’Udc ha dato liberta di scelta nelle alleanze a livello locale, sarà così anche in futuro. Lo ha dichiarato lo stesso segretario Cesa anche nell’ultima assemblea provinciale del nostro partito, ricordando la nostra tradizione liberalista e sturziana”.

“Ad ogni modo, l’Udc di Latina, in virtù della forza politica e del radicamento sul territorio che ha costruito negli anni, ha sempre contribuito attivamente a delineare la direzione del partito. E, di certo, non si tirerà indietro per il progetto che si sta proponendo come l’unico in grado di cambiare il Paese, ovvero il Terzo Polo, di cui – conclude Michele Forte – l’Udc è sicuramente il motore trainante”.

Più informazioni su