Seguici su

Cerca nel sito

Disabilità, un Job Walker per Punta Ovest

Lo stabilimento si dota di un nuovo strumento per permettere l’accesso alla spiaggia

Più informazioni su

Il Faro on line – Un job walker per Punta Ovest. La partnership tra Anffas Ostia e Punta Ovest, stabilimento sul lungomare degli Abruzzi, aggiunge un altro tassello.
“La nostra campagna per la completa accessibilità delle persone con disabilità intellettiva e/o relazionale e non solo, non si ferma – sottolinea il direttore generale di Anffas Ostia, Stefano Galloni. Dopo aver posto l’accento sulle mille difficoltà che le persone non deambulanti hanno per poter fare anche la cosa più semplice del mondo, come andare al mare, prendere mezzi pubblici, salire in metro e utilizzare il bancomat, testimoniate attraverso inchieste giornalistiche, test sul campo e collaborazione con l’amministrazione pubblica, oggi siamo qui a potenziare con ausili specifici l’accesso alle spiagge del litorale”.

“Anche sull’onda dell’attività dell’amministrazione comunale per l’adeguamento delle spiagge in concessione – continua il dg Anffas – e dopo aver donato 3 job walker al territorio negli anni passati, abbiamo deciso di fornire il nostro supporto alla spiaggia Punta Ovest di fronte all’associazione, sul lungomare duca degli Abruzzi. Stabilimento peraltro già dotato di scivoli e passerelle, che collaborando ormai da qualche anno con Anffas Ostia ha deciso di attrezzarsi ulteriormente con un job walker, strumento che rende ancora più qualitativi i centri estivi che Anffas Ostia garantisce dal 1982 ai suoi ragazzi e l’accesso al mare per i singoli cittadini che ne necessitassero. Insieme a questo abbiamo provveduto ad effettuare corsi di formazione e aggiornamento per i nostri operatori e quelli della spiaggia Punta Ovest”.

Ma cos’è un job walker? “Si tratta – spiega il Direttore Sanitario di Anffas Ostia, il dottor Francesco Cesarino – di un deambulatore da spiaggia che permette a persone diversamente abili, anziane o con mobilità ridotta, di muoversi lungo gli arenili in agilità e autonomia, trasformandosi, nel caso di persone non deambulanti, in uno strumento indispensabile per l’accompagno in acqua”.

“Le condizioni istituzionali, per la gestione del tema della disabilità sugli arenili del litorale romano nella zona di Ponente – conclude il direttore generale di Anffas Ostia Onlus, Stefano Galloni -, sono effettivamente favorevoli, questo anche grazie a manifestazioni come Nessuno Escluso che realizzano in concreto la fruizione di quei momenti di svago nel fine settimana indispensabili per ogni persona, a prescindere che viva uno stato di disabilità o meno. Non è un caso che il presidente del XIII Municipio, Giacomo Vizzani proprio durante Nessuno Escluso abbia precisato che ogni volta ci sia un problema sul tema della disabilità Anffas è presente”.

Più informazioni su