Seguici su

Cerca nel sito

“Inquinamento ambientale, no a chiusura delle attività commerciali”

Controlli sulla rete fognaria da parte dei carabinieri di zona

Più informazioni su

Il Faro on line – “Non capisco questa presa di posizione del ristoratore e ancor meno capisco lo zelo dell’amministrazione comunale nel voler intervenire soltanto in piena stagione balneare su un problema già sollevato in passato dal consigliere Bruno Cimadon”. Questa la dichiarazione del consigliere Franco Marcucci in seguito all’esposto di un ristoratore del lungomare degli Ardeatini riguardo alla chiusura delle attività per inquinamento ambientale.

“Sono anni che aspettiamo che l’amministrazione realizzi le fogne sul lungomare – prosegue Marcucci –  più volte sono stati stornati i soldi previsti per la realizzazione delle condotte fognarie sul lungomare ma non si realizzato niente. Stiamo organizzando una pacifica manifestazione a ridosso del depuratore di via Bergamo che dista soltanto pochi centinaia di metri dal lungomare”.
“Nel prossimo consiglio comunale che si terrà  lunedì prossimo – dice ancora il consigliere – solleverò il problema e indirò una riunione della commissione trasparenza: le attività commerciali  non devono chiudere e non può essere – conclude Marcucci – che dopo aver costruito fosse a tenuta con svuotamenti a norma ora si deve costruire una fossa a evapotraspirazione, costruzione che molti edifici commerciali come quelli a civile abitazione non potrebbero realizzare per mancanza di spazio”.

Per dovere di cronaca va detto che su tutta la faccenda stanno indagando anche i carabinieri della locale tenenza per capire come sia stato possibile rilasciare autorizzazioni commerciali in assenza di agibilità, o come sia stato possibile allacciare servizi su costruzioni abusive molte delle quali con ordinanze di demolizioni.
Luigi Centore

Più informazioni su