Seguici su

Cerca nel sito

Sequestro anti-droga, quattro arresti

Operazione dei carabinieri di Latina in trasferta a Pescara

Più informazioni su

Il Faro on line – Nella tarda serata di ieri, la Quarta Sezione della Squadra Mobile di Latina nell’ambito ha arrestato quattro persone nella città di Pescara in flagranza del reato di  detenzione ai fini di spaccio di  droga, sequestrando circa 23 kili di hashish , di 32 mila euro e di svariate confezioni di metadone e  di due autovetture. Gli arrestati, di cui due provenienti da Napoli, uno residente a Bergamo e l’altro del luogo, nelle prime ore del pomeriggio si sono incontrati nella città abruzzese per effettuare la “cessione della merce” utile per il rifornimento della malavita abruzzese,  ma  sono stati bloccati, dagli agenti della Sezione Antidroga di Latina, arrivati in città già nella mattinata.

La sequenza delle ispezioni e dei controlli ha consentito il ritrovamento di una parte della droga  (circa 13 kili) celata in degli zainetti nascosti in un garage. In una abitazione è stato  rinvenuto  altro quantitativo di hashish per un peso di  circa 200 grammi, all’interno di una scatola contenente anche alcune confezioni di metadone da 10, 25 e 56 ml, nonché la somma di euro 32.550,00, suddivisa in biglietti di vario taglio, rinvenuti, in parte in un cassetto della cucina e in una cassaforte.

Con l’aiuto di una unità cinofila, fornita dai carabinieri del luogo si è proceduto ad un approfondito controllo delle autovetture in uso agli arrestati  che dove si sono rinvenuti altri 10.268 chilogrammi di droga, nella Peugeot  307 grigia di uno degli arrestati, occultata all’interno dei pannelli delle portiere posteriori.
I quattro arrestati di cui  primi tre con  a carico pregiudizi specifici in materia di stupefacenti, mentre il quarto gravato da precedenti per favoreggiamento reale, dopo tutte le formalità di rito  sono stati  tradotti presso la Casa Circondariale di Pescara con divieto di incontro tra di loro, su indicazione del sostituto della repubblica della città abruzzese.

Con questa brillante  operazione della polizia di stato  è stato  inferto un altro duro colpo alla criminalità in un settore che conta tra le sue più “appetibili” vittime  sopratutto il  mondo giovanile, con ingenti danni sotto gli occhi di tutti.

Più informazioni su