Seguici su

Cerca nel sito

Castelforte, domani la presentazione del libro storico di D’Aprano

Il diario riscoperto per caso di un internato in due lager nazisti

Più informazioni su

Il Faro on line – “23 -IX -1943 Da Castelforte a Memmingen”. È questo il titolo del diario di un internato in due lager nazisti dal 23 settembre del 1943 al 29 giugno del 1945. Un libro che verrà presentato domani, 29 luglio alle ore 21,30 nella storica piazza della Medaglia d’Oro a Castelforte, città natale dell’autore Arturo D’Aprano.

Il rinvenimento del diario, nascosto durante la prigionia nel sottofondo di una valigetta, avvenne per una straordinaria coincidenza, il 23 settembre del 2002, esattamente cinquantanove anni dopo la cattura del sergente maggiore della Milizia,  Arturo D’Aprano da parte dei tedeschi. Fu un evento eccezionale, dato il tempo trascorso. Quando D’Aprano fece ritorno a casa, purtroppo trovò Castelforte distrutta dai bombardamenti e dopo circa un mese e mezzo cessò di vivere. Di quella valigetta di legno che aveva portato con sé, tra gli effetti personali e alcuni documenti, non disse nulla nemmeno alla moglie che nel sottofondo era custodita la storia delle sofferenze patite nei due lager di internamento, annotata giornalmente per circa venti mesi, su una miriade di foglietti di carta.

La trascrizione integrale del manoscritto, pubblicato da Herald Editore di Roma,  in 250 pagine, è stata curata dal figlio Ezio D’Aprano. Inserita nella collana editoriale “Per non dimenticare”,  voluta fortemente dal Presidente della Provincia di Latina, Armando Cusani, l’opera verrà presentata dal sindaco di Castelforte Gianpiero Forte, dal presidente del Sistema Bibliotecario del Sud Pontino Giancarlo Cardillo con i contributi dello stesso presidente della Provincia Cusani, dell’assessore provinciale Enrico Tiero, dell’editore Roberto Boiardo e del preside Nilo Cardillo.
Andrea Brengola

Più informazioni su