Seguici su

Cerca nel sito

Scarichi fognari, continuano le polemiche

La replica dell’esponente Italia dei Valori Waltere Roviglioni e la nota dell’amministrazione

Più informazioni su

Il Faro on line – Continua la polemica tra politici e consiglieri comunale sul problema degli scarichi fognari che insistono sull’arenile Ardea non a norma. Soltanto ora che un imprenditore ha denunciato il fatto sembra che tutti sapessero (ma che tutti tollerassero).

Oggi, i commercianti che attendevano il periodo estivo per tirare un po’ di fiato si sono ritrovati con le ispezioni in “bottega” e probabilmente saranno costretti a chiudere i battenti, mentre a livello politico la situazione si fa sempre più scottante. “Finalmente comincia a incrinarsi il velo di omertà che avvolge la pratica politica e le attività economiche sul territorio – afferma l’esponente Idv Waltere Roviglioni – se un imprenditore decide di prendere carta e penna per presentare una denuncia circostanziata con nomi cognomi e attività coinvolte, molte di proprietà di amministratori, consiglieri comunali ed ex alle autorità competenti, vuol dire che ormai il vaso è colmo”.

“La crisi economica si sta facendo sentire – continua Roviglioni – gli imprenditori locali debbono resistere sia sul fronte delle ridotte risorse destinate alla spesa dalle famiglie, che su quello del degrado ambientale del territorio al quale una intera classe politica non ha saputo dare soluzione perché impegnata a difendere i propri interessi”.

Prosegue poi dichiarando “fuori luogo le dichiarazioni del consigliere Marcucci che da amministratore comunale di opposizione e presidente della commissione trasparenza dovrebbe far luce sulle vicende oggetto della denuncia per riportare Ardea nella sfera della legalità” e conclude: “è ora di farla finita con la pratica delle corruttele e del chi non si allinea è colpito. Il vento sta cambiando, la prima denuncia è partita, ora spetta alle autorità fare il proprio dovere”.

Intanto l’Amministrazione comunale precisa che, tramite la Polizia Municipale e in alcuni casi anche in coordinamento con le forze dell’ordine del territorio, già da diverse settimane è impegnata, come accade ogni anno a ridosso del periodo estivo, in un’attenta operazione di controllo degli allacci in fognatura che interessa non soltanto gli esercizi commerciali, ma anche le abitazioni private. “Si tratta di una normale azione di controllo – si legge nel comunicato che ogni anno viene messa in atto al fine di garantire il controllo igienico-sanitario del territorio ed assicurare il rispetto della legalità. A dimostrazione di ciò, nelle scorse settimane, già sono stati emessi provvedimenti amministrativi sanzionatori nei confronti di diverse attività commerciali e nei confronti di alcuni privati”.

Più informazioni su