Seguici su

Cerca nel sito

“Anzio nel Cinema” tra storia e divertimento

Sara Santostasi, Roberto Giacobbo, Maurizio De Benedictis e Gianni Biasiach sono tra gli ospiti della quinta edizione

Più informazioni su

Il Faro on line – I grandi capolavori del cinema italiano e internazionale girati interamente o in parte nella Città di Nerone, come “Il vangelo secondo Matteo”, “Quo vadis” e “Il talento di Mr. Ripley” in scena nella suggestiva atmosfera del Parco Archeologico.
La cerimonia di inaugurazione si terrà venerdì 5 agosto alle ore 20.30, alla presenza del sindaco di Anzio, Luciano Bruschini, dell’assessore al Turismo, Umberto Succi, e del Presidente della Pro Loco Porto d’Anzio, Patrizio Colantuono.
 La serata proseguirà con Sara Santostasi, la diciottenne attrice di Anzio che, dopo aver conquistato il secondo posto nello show di Raiuno “Ballando con le stelle”, torna nella sua città per raccontare se stessa e la sua carriera tra aneddoti, ruoli interpretati e personaggi conosciuti sul palcoscenico.

Martedì 9 alle 20.30 è in programma l’atteso intervento di Roberto Giacobbo. Il conduttore di “Voyager” e vicedirettore di Rai2 introdurrà con un suo personale approfondimento storico, che mette in relazione lo sbarco di Anzio e quello in Normandia, “Salvate il soldato Ryan”, pellicola del 1998 vincitrice di 5 premi Oscar.
Mercoledì 10 alle 20.30 “Anzio nel Cinema” ospiterà il prof. Maurizio De Benedictis, docente di Storia e critica del Cinema alla Sapienza Università di Roma, per presentare il suo ultimo saggio “Da Paisà a Salò e oltre. Parabole del grande cinema italiano”. A seguire “Cartagine in fiamme”, kolossal di Carmine Gallone ambientato tra le dune di Tor Caldara.

Chiuderà il ricco programma della Rassegna sabato 13 alle 20.30 il giornalista e storico Gianni Bisiach, curatore della rubrica “TG1 – Un minuto di storia”. Sarà lui a introdurre “Lo sbarco di Anzio”, diretto da Duilio Coletti ed Edward Dmytryk, col quale “Anzio nel cinema” intende rivolgere un tributo all’attore Peter Falk recentemente scomparso.

“Al grande campione anziate di boxe Giulio Rinaldi dedicheremo un ricordo particolare e sentito – dichiara il presidente della Pro Loco Porto d’Anzio, Patrizio Colantuono – proiettando, prima del film in programma, i momenti più intensi dei suoi incontri e alcuni spezzoni delle sue partecipazioni alle commedie di Laurenti, Risi e Vanzina”.

A fare da cornice all’evento le visite guidate gratuite all’area archeologica della Villa Imperiale dalle 18.00 al tramonto e la mostra fotografica “Anzio e il cinema”, curata da Patrizio Colantuono, con immagini, locandine e foto di scena dei film oggetto della rassegna.

“Un ringraziamento sincero va all’Amministrazione comunale – conclude Colantuono – e in particolare al sindaco, Luciano Bruschini, e all’assessore al Turismo, Umberto Succi, che hanno voluto con convinzione riproporre questo appuntamento a cui i cittadini e soprattutto i turisti in questi anni hanno dimostrato apprezzamento con la loro partecipazione”.

Anche nel corso della Rassegna, per raggiungere il Parco Archeologico della Villa Imperiale è in funzione il servizio navetta gratuito istituito dal Comune di Anzio che collega l’area di parcheggio libero “La Piccola” con il centro della città.

Più informazioni su