Seguici su

Cerca nel sito

Calci e pugni davanti a una discoteca, un arresto

La vittima dell’aggressione è stato ricoverato al San Camillo con una grave lesione all’occhio. È il terzo episodio in un mese a Ostia

Più informazioni su

Il Faro on line – Ennesima rissa durante la notte ad Ostia. All’uscita da una nota discoteca del lungomare un giovane italiano di  18 anni, incensurato, di Ostia, ha aggredito a calci e pugni un ragazzo albanese di 23 anni causandogli delle ferite gravissime ad un occhio. L’aggredito è stato soccorso e trasportato all’ospedale San Camillo di Roma. A far scattare l’aggressione sembra sia stata la contesa per una ragazza. I due giovani già la scorsa settimana avevano discusso animatamente.

 Poi, la notte scorsa, si sono rivisti e la discussione è degenerata in una vera e propria rissa con relativo “regolamento di conti”. Il 18enne è stato arrestato per il reato di lesioni personali gravissime.

Esattamente una settimana fa, davanti ad un altro locale notturno del lungomare, un 38enne di Ostia aveva avuto un’accesa “discussione” con un 33enne, culminata con l’accoltellamento di quest’ultimo. Entrambi lavoravano nella discoteca: a far scoppiare la discussione i “soliti” futili motivi.

Ed ancora, venti giorni fa,  nei pressi di un altro locale si erano affrontati due gruppi di giovani armati di bastoni. Dopo una serata trascorsa in discoteca,  una quindicina di ragazzi, tra cui alcuni minorenni, erano venuti alle mani: a finire in ospedale tre giovani. Alla base di questi episodi, anche dei bicchieri di troppo e, forse, il mix micidiale di alcool e pasticche.
M.G.S.

Più informazioni su