Seguici su

Cerca nel sito

Problemi alla scuola di Borgo, il Sindaco incontra i genitori

Di Giorgi: “Doteremo la scuola di almeno altre due aule per il prossimo anno”

Più informazioni su

Il Faro on line – Il sindaco Giovanni Di Giorgi, insieme al presidente della Commissione Lavori Pubblici, Michele Nasso, all’assessore all’istruzione, Marilena Sovrani, al presidente del Consiglio comunale, Nicola Calandrini ed ai tecnici comunali, ha fatto visita questa mattina alla scuola elementare di Borgo S. Michele per incontrare i genitori dei piccoli alunni del borgo. Erano stati gli stessi genitori, poche ore prima, a sollecitare la visita del primo cittadino per discutere della necessità di ampliare il plesso scolastico in vista dell’aumento del numero degli alunni già dal prossimo anno. Il sindaco Di Giorgi e il suo gruppo, accompagnati dal dirigente scolastico Sergio Andreatta, hanno quindi visitato il plesso insieme ai genitori, evidenziando la necessità di effettuare interventi.

“Abbiamo preso atto della necessità di dotare la scuola di almeno altre due aule per il prossimo anno – afferma il Sindaco –  Con i tecnici comunali stiamo studiando la soluzione migliore per intervenire. Del resto Borgo San Michele è cresciuto molto negli ultimi anni e quindi vi sono carenze nei servizi e sui questi vogliamo intervenire. Ringrazio i genitori e il dirigente scolastico per la collaborazione che in questi casi è più che mai importante. Ho anche avuto modo di visitare la scuola comunale dell’infanzia, una bellissima e nuova struttura al servizio dell’intero borgo”.
Successivamente il Sindaco e gli altri rappresentanti dell’amministrazione comunale, cui si è unito anche il consigliere comunale Mauro Anzalone, si sono recati a Latina Scalo per visitare le scuole della popolosa frazione. Accolto dalla dirigente scolastica Diana Colongi e dagli insegnanti, il primo cittadino ha visitato le scuole elementari e dell’infanzia, per poi spostarsi alla scuola media “Aldo Manuzio”.

“Lo stato delle scuole di Latina Scalo è nel complesso buono – ha detto il primo cittadino – In ogni caso i tecnici comunali, come in ogni sopralluogo che stiamo compiendo in questi giorni, hanno preso nota delle esigenze che cercheremo di soddisfare al meglio. Debbo fare  i complimenti alla dirigente e ai docenti per l’attenzione e la cura che viene posta nella gestione dei vari plessi”.                                                           

Il Sindaco ha voluto anche rispondere alle dichiarazioni del consigliere comunale Marco Fioravante:
“Vorrei sottolineare al consigliere Fioravante che visitare le scuole della città è prima di tutto un dovere istituzionale per il sindaco di un Comune, specie se, come me, si è appena insediato. Non solo intendo completare entro pochi giorni questo giro, ma insieme a me chiedo sempre la presenza dei tecnici comunali e del presidente della Commissione edilizia pubblica e scolastica proprio per renderci conto dei reali problemi di plessi scolastici e cercare di intervenire il prima possibile. Altro che passerelle! Qui si tratta di lavorare e lo stiamo facendo, è troppo comodo prendere carta e penna e scrivere senza toccare con mano la realtà dei fatti. Ricordo inoltre al consigliere Fioravante che nel bilancio di assestamento abbiamo previste somme straordinarie per la manutenzione degli edifici scolastici, a riprova che come amministrazione siamo molto sensibili ai problemi delle nostre scuole. L’istruzione, la cultura, l’educazione sono priorità dell’amministrazione comunale”.

Molto duro con Fioravante è il presidente della Commissione Lavori Pubblici, Michele Nasso:  
“La posizione di Fioravante è offensiva e vergognosa. Invece di apprezzare il fatto che un sindaco, come mai era accaduto in passato, visita tute le scuole comunali per cogliere le esigenze, il consigliere Fioravante critica questa iniziativa. E’ il segno che non ha proprio nulla da dire, non ha alcun argomento politico da far valere”               

L’assessore Marilena Sovrani afferma: “Credo sia scorretto e anche demagogico fare certe affermazioni. Noi lavoriamo seriamente con i fatti, mentre l’opposizione o si  limita a infilarsi per prendersi i meriti delle nostre iniziative, come nel caso della scuola di Borgo S. Maria, oppure si limita a criticare come fa Fioravante. Visto che il consigliere Fioravante è anche ingegnere, faccia anche lui il giro delle scuole con noi e dia un contributo fattivo alla risoluzione dei problemi. Io stessa ho incontrato i genitori di diverse scuole, ascoltando le loro esigenze e il sindaco è immediatamente intervenuto, come nei casi di Borgo S. Maria e Borgo S. Michele”.

Più informazioni su