Seguici su

Cerca nel sito

“Rsa Calamatta un nuovo inizio finalmente?”

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato a firma dell'associazione Civitavecchia 2000

Più informazioni su

Il Faro on line – “La salute è un diritto, non un privilegio elargito al migliore offerente. La sanità pubblica deve, incondizionatamente, prendersi cura di ogni cittadino partendo dagli anziani e dai più bisognosi. Civitavecchia 2000 ha sempre puntato a questo ad una società più equa, più sana e più sicura. Pertanto il nostro interesse è rivolto a quanto sta avvenendo all’ex RSA Calamatta per cui sono a rischio i posti di 35 lavoratori e l’efficienza stessa della struttura”.

“Sul sociale e sulla sanità non si scherza, non si possono fare tagli, non si è ad un pizzeria in cui il gestore può decidere di cambiare un ingrediente perché meno caro di un altro. Ci sono pazienti che richiedono cure continue e medicinali ad hoc non si può risparmiare su questo”.

“L’affair RSA ha avuto vari risvolti negli ultimi mesi sin dai primi giorni di agosto i comunicati e le precisazioni Asl, quanto mai laconiche e sibilline, non facevano presagire nulla di buono e gli interventi critici delle varie parti politiche, alle volte anche con domande scomode, che non avevano avuto alcun tipo di risposta da parte della Asl”.

“La nostra paura era che si fossero aperte le solite cacce al posto, i soliti scambi di favori e passaggi sotto banco di commesse. Adesso sembra che la Melanie Klein, la nuova Azienda che ha ottenuto l’appalto della struttura, riassumerà i dipendenti rispettando tutte le normative per il loro contratto di lavoro a tempo indeterminato, dimostrando così serietà professionale. Ma ancora la partita non è finita difatti il Sindaco, Giovanni Moscherini, ha convocato a palazzo del Pincio per oggi alle ore 15.00 la dirigenza Asl, i rappresentanti della società Melanie Klein ed i sindacati. Oggetto della riunione, un’attenta e scrupolosa verifica della situazione che si verrà a determinare per i dipendenti a seguito dell’accordo sottoscritto fra le organizzazioni sindacali e la società vincitrice del bando per la gestione della struttura ex Rsa Calamatta”.

“Ora la nostra Lista si augura che la situazione non prenda altre spiacevoli pieghe com’è stato nei mesi scorsi, visto che tutta la questione è stata seguita in maniera pressappochista con un certo disinteresse, se non in extremis, da chi di dovere. Si è detto di tutto e il contrario di tutto si è parlato di degenti “Parcheggiati” neanche fossero rottami! Smentite e accuse continue ma fatti finora nulla. Civitavecchia 2000 è al fianco in primis dei degenti del RSA poiché chi soffre ha diritto alle cure e alla dignità. Ci schieriamo anche con i lavoratori perché anche il lavoro, come la salute, sono un diritto e il loro impegno è socialmente e civilmente utile. Diciamo no ai tagli, ai licenziamenti e a qualsiasi operazione che non sia per il miglioramento della struttura sanitaria in questione”.

Benedetta Sansone (Civitavecchia 2000)

Più informazioni su