Seguici su

Cerca nel sito

“L’acqua del Sindaco”, un grande successo

"Il risultato è testimoniato dalla presenza costante di utenti nei pressi del chiosco"

Più informazioni su

Il Faro on line – Oltre quarantamila litri erogati in tre settimane: questo il primo bilancio della “Casa dell’acqua” fortemente voluta dall’Amministrazione comunale e istallata lo scorso novembre nei giardini pubblici di via Firenze dalla Flavia Acqua che cura la gestione.

“Siamo veramente soddisfatti di questi risultati – ha detto il sindaco di Ladispoli, Crescenzo Paliotta – e il successo è testimoniato dalla presenza costante di utenti nei pressi del chiosco. E’ bene ricordare che l’acqua erogata è quella dell’acquedotto comunale, la stessa di tutte le utenze della città, gli unici trattamenti sono l’addizione di gas, anidride carbonica, per renderla frizzante, la refrigerazione e la sanitizzazione automatica degli impianti”.

Il costo dell’acqua è di 5 centesimi al litro, a disposizione degli utenti, inoltre, presso la sede della Flavia Acque, anche tessere prepagate di cinque euro che possono essere successivamente ricaricate direttamente al chiosco.

Visto il grande gradimento dell’impianto dei giardini di via Firenze, l’Amministrazione comunale sta programmando altre due case dell’acqua, al Cerreto e nella zona mercato giornaliero, che dovrebbero entrare in funzione con l’inizio del prossimo anno.

“Il vantaggio per gli utenti in termini economici – ha detto Vittorio Valecchi amministratore della Flavia Acque – è molto evidente: il costo di erogazione è da cinque a dieci volte inferiore a quella in commercio. In termini di ambiente, un punto di erogazione come quello di via Firenze può far conseguire i seguenti effetti: riduzione dello smaltimento di almeno 200mila bottiglie di plastica all’anno, riduzione di emissione di CO2 pari a 0,12 grammi per ogni bottiglia smaltita e riduzione dell’inquinamento dovuto al trasporto. Infine l’acqua erogata dal chiosco è certamente migliore dal punto di vista igienico sanitario rispetto alle acque minerali in comune commercio, in quanto il controllo della stessa avviene settimanalmente a cura della Asl e della Flavia Acque”.

Per il prelievo si potranno utilizzare recipienti di qualsiasi tipo e materiale, anche se per motivi igienico-sanitari è consigliabile il vetro. La “Casa dell’acqua” è in funzione dalle ore 6 alle 23.

Più informazioni su