Seguici su

Cerca nel sito

Posti di blocco sul litorale, due in manette

Durante il servizio sono state complessivamente controllate un centinaio di persone

Più informazioni su

Il Faro on line – Due persone arrestate a seguito del controllo straordinario della circolazione stradale effettuato dai Carabinieri della Compagnia di Anzio nel contesto di un servizio a largo raggio disposto nell’ambito del Comando Provinciale di Roma, hanno dato esecuzione a controlli della  circolazione stradale mediante posti di blocco e di  controllo sulle principali arterie di comunicazione.

In particolare hanno tratto in stato di arresto il 41enne M.G., residente ad Ardea, resosi responsabile del reato di evasione in quanto sorpreso dai militari della locale Tenenza di Ardea lungo le vie cittadine pur essendo sottoposto, dal luglio 2010, alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, per aver commesso alcuni reati in materia di stupefacenti. Nel medesimo contesto il personale della Stazione Carabinieri di Marina Tor San Lorenzo ha tratto in arresto un ventottenne tunisino in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere  emessa dal Tribunale di Velletri (Rm) poiché ritenuto responsabile, a seguito delle indagini eseguite dai carabinieri della Compagnia di Anzio, di violenza privata e lesioni personali aggravate, reati che lo stesso ha commesso in Ardea (Rm), località Marina Tor San Lorenzo, nel complesso residenziale “Le Salzare”, nello scorso mese di maggio.

Durante il servizio sono state complessivamente controllate quasi un centinaio di persone, sono stati sottoposti perquisizione numerosi automezzi, sono state elevate diverse contravvenzioni al c.d.s e riscontrate diverse violazioni amministrative. L’attività, coordinata dal Comando Provinciale carabinieri di Roma e dal Comando Gruppo di Frascati, si inquadra in un più ampio programma di controllo del territorio che sarà ripetuto anche prossimamente, finalizzato prevalentemente alla prevenzione dei reati in genere e in particolare di quelli contro il patrimonio, soprattutto in previsione delle prossime festività natalizie.

Più informazioni su