Seguici su

Cerca nel sito

Civitavecchia avrà la stazione ferroviaria. E Fiumicino?

Polemico intervento del pd. Calicchio: "Canapini promette ma poi non mantiene"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Moscherini ce l’ha fatta: Civitavecchia avrà la sua stazione. E il prossimo 20 dicembre il Comune parteciperà alla prima convocazione della Conferenza dei Servizi, alla Pisana, per il ripristino della linea ferroviaria tra il Porto di Civitavecchia e Orte. E Fiumicino?”.
La domanda polemica è del Pd, fatta per bocca del consigliere Paolo Calicchio. “La stazione tante volte sbandierata dal sindaco e inserita per ben due volte nel programma elettorale avallato da tutto il centrodestra? Promesse da marinai. Visto che nemmeno l’alleata di ferro, Renata Polverini, la persona in grado di risolvere il nodo sanità, trasporti, infrastrutture e via discorrendo come ci era stata presentata in campagna elettorale, ha mosso un dito. La verità è una: a questo sindaco e a questa maggioranza della stazione ferroviaria a Fiumicino non interessa nulla. È solo una boutade da tirare fuori quando serve e in campagna elettorale per abbindolare la città. Lo stesso la Regione Lazio, malgrado la nostra città abbia uno scalo portuale, che fa introitare 1.5 milioni di euro all’Autorità Portuale, e un aeroporto intercontinentale, il primo hub italiano per numero di passeggeri. Evidentemente c’è chi pensa che Leonardo Express possa essere la panacea di tutti i mali. Un treno che costa caro e nei pressi del quale è impossibile parcheggiare? E intanto chi ha cantato in campagna elettorale, vincendo le elezioni su autentiche bugie fa finta di nulla. E magari a tempo debito si divertirà a scaricare la colpa su questo o quell’altro. Come puntualmente capita. A furia di insistere – dice Calicchio – Moscherini ha ottenuto almeno la possibilità di avere una progettazione. Qui a Fiumicino il sindaco a parole dice che perorerà le cause della città, poi invece non ottiene nulla”.

Più informazioni su