Seguici su

Cerca nel sito

La Caffè Circi perde al tie-break il derby con l’Ast Latina

La sfida derby persa al tie-break

Più informazioni su

Il Faro on line – Derby fatale. La Caffè Circi Sabaudia perde al tie-break la sfida con l’Ast Latina al termine di una sfida in cui ha fatto la differenza la gran vena di Zamora (35 punti) e gli errori del Sabaudia. Dopo le tre vittorie di fila, questa è la seconda sconfitta consecutiva che fa seguito al ko di Pisa con il Casciavola (3-1): con questo risultato la Caffè Circi guadagna un punto e sale a quota 14 punti, mentre l’Ast Latina ne guadagna due e si porta a 8 punti. “Sono dispiaciuta per lo spettacolo che abbiamo offerto al pubblico, non ho gradito gli atteggiamenti in campo delle mie giocatrici e non sono per nulla soddisfatta di quanto ho visto in
campo – spiega Daniela Casalvieri, amareggiata a fine partita – dovevamo affrontare meglio questa partita, non lo abbiamo fatto e traggo le conseguenze: inutile attaccarsi al fatto che una giocatrice come Zamora abbia realizzato 35 punti spostando di fatto gli equilibri”. La Casalvieri deve rinunciare a Cristiana Giovannini
(febbricitante), al suo posto in campo c’è Romina De Angelis a far coppia in banda con Gabriella Agola, al centro Carminati e Cesario, in palleggio Mezzapesa in opposto a Fiore con Scognamillo libero. Dall’altra parte della rete Antonio Colapietro schiera Marazza in palleggio in opposto a Chicarella, schiacciatrici laterali Zamora e Camarda, centrali Centi e Orsi con Santoro libero.

Sabaudia parte bene e s’impone subito (4-0, 5-1) passando avanti al time-out tecnico (8-3), poi un leggero calo (8-7) e la panchina di casa deve chiamare il time-out per spezzare il gioco di Latina. Il turno di battuta di
Fiore è proficuo (11-7) e il set è in pugno: alla seconda pausa tecnica Agola e compagne sono avanti (16-8) e sul 21-13 è Latina a chiamare il tempo ma il parziale è compromesso e dopo le difese di Agola e Scognamillo arriva il 25-15 di De Angelis. In avvio di secondo set le cose cambiano ed è Latina a gestire il gioco (2-6) con Zamora che inizia a scaldare le mani e piazza l’ace dell’8-4. Due time-out chiamati dal Sabaudia (6-11 e 6-14) ma la scossa non arriva così la Casalvieri toglie Fiore per Morgia e De Lillis per De Angelis: niente da fare perché è ancora Latina avanti (7-17, 9-20). Zamora trova l’attacco diagonale all’incrocio delle linee (9-23) ed è l’Ast che vince il set 9-25.

Altra partenza shock di Sabaudia (5-11) poi arriva il break da 7-12 a 10-12, Cesario va a segno (12-15) e Mezzapesa trova l’ace (14-15): la Caffè Circi ricuce lo svantaggio a quota 18 poi sul 21 pari si stacca con il punto di Agola (23-21 dopo la super difesa di De Angelis) e il 2-1 è cosa fatta (25-21). La Caffè Circi potrebbe
chiudere i conti ma Zamora continua a schiacciare trovando terreno fertile nella difesa del Sabaudia che di contro pecca anche in attacco (chiuderà con un misero 27%): l’Ast Latina ha il quarto parziale sempre in pugno (2-6, 6-14, 9-16) e chiude 15-25 in 24’. Il tie-break è più equilibrato e gli errori fioccano da entrambe le parti: si gioca punto a punto fino all’11 pari poi Chicarella trova l’11-13 in diagonale, Carminati risponde con un pallonetto (12-13), Orsi mura Fiore e il 12-15 arriva dopo una ricezione imprecisa e una conseguente confusione.

I tabellini

CAFFE’CIRCI SABAUDIA – AST LATINA 2-3

CAFFE’CIRCI SABAUDIA: Mezzapesa 6, Scongamillo (lib. 59 prf.%), Fiore 17, Agola 8, Cesario 8, Carminati 12, Donarelli, Morgia, De Angelis 5, De Lillis, Miatello ne. All. Casalvieri
AST LATINA VOLLEY: Centi 10, Chicarella 7, Zamora Gil 35, Camarda 8, Orsi 9, Petrella, Santoro (lib. 32%), Inglese ne, Marazza. Arbitri: Claudio Spartà (Catania) e Andrea Luca Caniglia (Catania)

Parziali: 25-15 (24′), 9-25 (21′), 25-21 (30′), 15-25 (24′), 12-15 (15′)
NOTE: Sabaudia: ricezione 61% (47%), attacco 27%, ace 4 (err. 5), muri pt. 9; ricezione 52% (32%), attacco 38%, ace 5 (err. 12), muri pt. 8;

Nella foto Tonia Mezzapesa in azione (foto di Enrico Paoletti)

Più informazioni su