Seguici su

Cerca nel sito

L’Ostia Volley impegna sino in fondo la capolista

Contro il Tuscania i ragazzi allenati da Marco Dassi vengono sconfitti al quarto set

Più informazioni su

Il Faro on line – I ragazzi dell’Ostia Volley escono a testa alta dalla sfida contro la capolista. Al Pala Assobalneari il Tuscania conquista i tre punti, ma deve sudare sino all’ultimo pallone per avere la meglio contro un sestesso agguerrito e ben messo in campo come quello dell’Ostia.
Una partita che in settimana era stata preparata con la massima cura da parte della formazione tirrenica, che inizia la gara con Sau, Tozzi, Czekiel, Mandolini, Marrazzo e Amantea nella posizione di libero. Il Tuscania risponde con Antonucci, Viviani, Usai, Meloni, Lefosse e M. Antonucci libero.
Sin dai primi palloni il march appare equilibrato, con gli ospiti che mantengono due punti di vantaggio. Sul 14-12 a favore del Tuscania un attacco dell’Ostia viene giudicato out e viene dato un cartellino giallo a Tozzi, con gli ospiti che si portano al secondo time -out tecnico avanti per 16-12. I ragazzi di coach Dassi però reagiscono prontamente, tanto da arrivare al pareggio sul 21-21 e portarsi in vantaggio per 23-22. A questo punto però un parziale di 3-0 permette al Tuscania di chiudere il primo set per 3-0.
Anche il secondo set va avanti sul filo dell’equilibrio. In casa Ostia coach Dassi prima sostituisce il palleggiatore, inserendo Biondi per Marrazzo, poi mette in campo Labardi per Maiorini. Ancora una volta si va al secondo time out tecnico con il Tuscania avanti 16-12. L’Ostia Volley recupera sino al -1 del 19-18, ma a chiudere sono ancora gli ospiti, che conquistano il parziale per 25-23.
Si arriva così ad un terzo periodo in cui capitan Sau e compagni mettono in campo tutta la loro determinazione per prolungare la gara. In questo set sono i lidensi a comandare il ritmo, prendendo subito un buon margine di vantaggio difeso sino al 25-17 finale. La partita si prolunga quindi al quarto gioco dove il Tuscania parte con un break di 4-0. Sul 9-5 Tuscania coach Dassi toglie Mandolini per un leggero infortunio, ma il numero 10 tornerà subito in campo per concludere la gara L’Ostia prova a rimanere a contatto e, sul 20-14, mette a segno un mini parziale di 4 punti ad 1 arrivando sino al -3 del 21-18. I tirrenici però pagano lo sforso e gli ospiti chiudono per 25-20 portando a casa i tre punti.
“Da qui si riparte per dare il massimo – commenta a fine gara Manuele Mandolini. – Eravamo scesi in campo carichi, molto motivati, con l’adrenalina alta e convinti di poter mettere in difficoltà il Tuscania. Ognuno di noi ha dato il 1000 x 1000, purtroppo siamo scesi di ritmo nel momento sbagliato. La partita ci ha fatto però capire come, se abbiamo messo in difficoltà il Tuscania, possiamo farlo contro qualsiasi altro avversario.”

Più informazioni su