Seguici su

Cerca nel sito

Lotta allo spaccio, sequestrati tre chili di droga

Due arresti da parte dei carabinieri di Anzio

Più informazioni su

Il Faro on line – Due arresti ed oltre 3 chili di sostanza stupefacente sequestrata: questo il bilancio della Compagnia Carabinieri di Anzio nello scorso fine settimana. I militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Anzio a conclusione di un’articolata attività di osservazione, pedinamento e controllo hanno arrestato il ventinovenne L.M., originario di Nettuno, già noto alle forze dell’ordine, resosi responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I carabinieri, che da tempo monitoravano gli spostamenti dell’uomo, già conosciuto dalle forze dell’ordine per pregressi problemi con la giustizia, lo hanno fermato durante un controllo alla circolazione stradale mentre era a bordo del suo ciclomotore ed avendo fondato motivo di ritenere che lo stesso potesse detenere dello stupefacente decidevano di approfondire il controllo effettuando una perquisizione prima personale e poi domiciliare presso la sua abitazione di Nettuno, rinvenendo e sequestrando al termine degli accertamenti Kg. 2,850 circa di hashish, un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento. Il pusher, atteso il notevole quantitativo di stupefacente rinvenuto, è stato quindi associato al carcere di Velletri a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

A poche ore di distanza i Carabinieri della Stazione di Anzio, a conclusione di un’altra importante attività di contrasto al diffuso fenomeno dello spaccio di stupefacente, hanno arrestato il trentaseienne A.S., di origine albanese, già noto alle forze dell’ordine per alcuni precedenti, resosi responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, che già avevano avuto modo di monitorare gli spostamenti dell’uomo, nella serata di ieri, nei pressi di Viale Nerone ad Anzio, lo hanno fermato proprio mentre stava cedendo a due giovani del posto dello stupefacente già confezionato. Nel tentativo di eludere i controlli delle forze di polizia l’albanese aveva nascosto gran parte dello stupefacente nelle vicinanze, portando con se solo il quantitativo necessario da cedere; nonostante tutto il personale operante, insospettito dal soggetto e dalle circostanze, approfondiva i controlli e riusciva a rinvenire, oltre alla sostanza che stava cedendo ai due acquirenti, una busta, con all’interno altro stupefacente dello stesso tipo di quello in possesso dello spacciatore, nascosta sotto un albero a pochi metri da dove si trovavano i tre giovani. I carabinieri al termine degli accertamenti, rinvenivano e sequestravano complessivamente 500 grammi di marijuana e 150 euro quale provento dell’attività illecita. I due giovani acquirenti venivano segnalati alle autorità competenti quali assuntori mentre l’albanese veniva tratto in stato di arresto e trattenuto nelle camere di sicurezza della Compagnia di Anzio in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

Più informazioni su