Seguici su

Cerca nel sito

La Caffè Circi vince 3-1 con il Casal Dè Pazzi

Coppa Italia - Paola Cesario: "Volevamo giocare in maniera ordinata e ci siamo riuscite"

Più informazioni su

Il Faro on line – E’ bella di notte la Caffè Circi Sabaudia. La squadra del presidente Alessandro Pozzuoli ha battuto (3-1) ieri sera a Roma il Volleyrò Casal Dè Pazzi, nella gara d’andata degli ottavi di finale della Coppa Italia femminile di serie B1, manifestazione nella quale capitan Agola e compagne, nella passata stagione, arrivarono fino in fondo alla Final-Four di Verbania. Questo risultato è un importante passo avanti verso il passaggio del turno anche se quanto di buono fatto al PalaFordStar andrà confermato nella sfida di ritorno in programma martedì prossimo a Sabaudia.

“Era importante vincere sia per l’obiettivo Coppa Italia, che abbiamo prefissato fin dall’inizio della stagione, sia per ritrovarci come collettivo in campo visto che avevamo da riscattare due prestazioni negative – spiega Paola Cesario, centrale della Caffè Circi Sabaudia (nella foto di Enrico Paoletti, a muro insieme a Emanuela Fiore) – volevamo giocare in maniera ordinata e ci siamo riuscite: dobbiamo affrontare una sfida dopo l’altra e ora pensiamo alla gara di Empoli di sabato prossimo a seguire inizieremo a concentrarci sul ritorno degli ottavi di finale di Coppa con il Casal Dè Pazzi”.

Con la Giovannini ancora a riposo precauzionale dopo l’influenza (aveva saltato anche il derby con il Latina), la Casalvieri ha schierato De Angelis come attaccante laterale insieme ad Agola, le centrali Carminati e Cesario, poi Mezzapesa in palleggio in opposto con Fiore e Scognamillo libero. Dopo aver perso il primo set (25-23), nel quale il Casal Dè Pazzi ha sempre gestito un discreto margine di vantaggio, la Caffè Circi ha subito pareggiato i conti (25-21) per poi archiviare la pratica nel terzo e quarto parziale, chiusi rispettivamente 19-25 e 15-25. Più incisiva in attacco, rispetto alle ultime due uscite con Casciavola e Latina, la Caffè Circi ha ritrovato la buona vena a muro (ben 11 i muri punto con Carminati protagonista di questo fondamentale a suon di murate nel campo avversario) e la battuta che ha fruttato nove punti contro i cinque del Casal Dè Pazzi. Fiore ha realizzato 17 punti, sbagliando pochissimo, mentre Agola e De Angelis sono state utilissime in ricezione (entrambe sopra il 40% di positività) aiutando il libero Scognamillo anche in difesa mentre le attaccanti centrali, Carminati (quattro muri punto) e Cesario (tre ace), hanno creato molti problemi nel campo avversario con 24 punti in due. Dall’altra parte della rete Lestini e Zanette (rispettivamente 13 e 16 punti) hanno confermato la loro pericolosità.

VOLLEYRO’ CASAL DE’ PAZZI – CAFFE’ CIRCI SABAUDIA 1-3

CASAL DE’ PAZZI: Di Lallo, Lestini 13, De Arcangelis ne, Miotti 1, Gombar 7, Martinelli 7, Scozzese (lib. 30% prf.), Zanette 16, Causevic 7, Talamazzi 1, Lanzi ne, Oggioni 1. All. Pieragnoli

CAFFE’ CIRCI: Mezzapesa 6, Scognamillo (lib. 50% prf.), Fiore 17, Cimoli ne, Agola 6, Cesario 11, Carminati 13, Donarelli ne, Morgia ne, De Angelis 6, De Lillis ne, Miatello ne. All. Casalvieri
Arbitri: Aldo Palumbo e Christian Palumbo

Parziali: 25-23 (25′), 21-25 (24′), 19-25 (22′), 15-25 (21′)

NOTE:

Casal Dè Pazzi: ricezione 35% (19%), attacco 42%, ace 5 (errori 14), muri 3.
Sabaudia: ricezione 46% (39%), attacco 39%, ace 9 (errori 14), muri 11.

Più informazioni su