Seguici su

Cerca nel sito

Sequestrate scatole di tagliatelle smerciate senza autorizzazioni

Erano destinate al duty free dello scalo romano

Più informazioni su

Il Faro on line – Trecentosettantadue confezioni da 250 grammi di tagliatelle aromatizzate al vino Chianti classico Docg e al vino Brunello Docg sono state poste sotto sequestro in una ditta di Pescia (Pistoia) specializzata nel commercio all’ingrosso e su internet di prodotti alimentari. Secondo il Nucleo agroalimentare e forestale di Roma e il Corpo forestale dello Stato di Pistoia che hanno svolto le indagini, le denominazioni dei prodotti erano state riportate in etichetta in totale mancanza di autorizzazioni da parte dei rispettivi consorzi. I sequestri sono avvenuti anche nel cuneese, nella sede del pastificio che produce le tagliatelle poi commercializzate dalla sede di Pescia. Sempre secondo gli inquirenti, le confezioni di tagliatelle sequestrate erano destinate alla distribuzione agli aeroporti di Roma. L’operazione è infatti scaturita da una serie di controlli mirati al contrasto della contraffazione da parte del Nucleo agroalimentare della Forestale di Roma all’interno dei Duty Free dell’aeroporto di Roma Fiumicino.

(Fonte Ansa)

Più informazioni su