Seguici su

Cerca nel sito

Campagna vaccinazioni, i bambini recitano per i bambini

Domani in scena lo spettacolo rappresentato dagli alunni delle classi quinta A e B della scuola Antonio de Curtis

Più informazioni su

Il Faro on line – In occasione della campagna di vaccinazione “Vogliamo Zero”, ovvero zero mortalità infantile, l’Unicef, Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia, come ogni anno promuove l’iniziativa “Adotta una Pigotta”. 
Il comitato Unicef di Civitavecchia il 16 dicembre alle ore 17.00 presso la Cittadella della Musica”, Auditorium Ennio Morricone, gentilmente messa a disposizione dall’Amministrazione comunale  attraverso la Direttrice Artistica professoressa Maria Letizia Beneduce, ha organizzato uno spettacolo natalizio durante il quale sarà possibile adottare una delle magnifiche Pigotte esposte.

Lo spettacolo, dal titolo “Lascia parlare il cuore”, presentato dalla signora Paola Liberatori, si base sulla lettura di alcuni brani realizzati dallo scrittore Alessandro Tassi e rappresentati dagli alunni delle classi quinta A e B della scuola Antonio de Curtis del secondo circolo didattico, “Ambasciatore Unicef”. Gli alunni sono stati preparati dalle insegnati Pierettori, De Paoli e Licciardello. Interverrà, inoltre, Aurora Garofalo con letture di poesie dedicate al Natale ed alla Pigotta. L’associazione culturale “Le radici e le ali” di Federico D’Alessandris e Selene Casamassima ne ha curato le musiche e la regia.

La manifestazione è stata fortemente voluta dalla responsabile Unicef del litorale Roma Nord, Pina Tarantino, che punta a farne un appuntamento fisso in occasione della campagna natalizia di vaccinazione nei Paesi in via di sviluppo promossa dall’Unicef attraverso l’adozione delle Pigotte.

“L’Unicef – spiega Pina Tarantino – è il maggior acquirente mondiale di vaccini e se non riceve fondi non può fare questa capillare campagna mondiale di vaccinazione nei PVS (Paesi in via di sviluppo). Quando vado nelle scuole, ricordo sempre a tutti che, l’Unicef tra gli anni 1947 – 1954 – ha aiutato tantissimi bambini italiani con una grande campagna sanitaria contro la tbc e ha aiutato le mamme che non avevano latte attraverso la Banca del latte”.

Più informazioni su