Seguici su

Cerca nel sito

Nominati gli ispettori ambientali del Comune di Ardea

Potranno elevare sanzioni amministrative e reprimere comportamenti contrari a ordinanze comunali e regolamenti in materia

Più informazioni su

Il Faro on line – Sono stati consegnati, presso la sede municipale di via Garibaldi, i decreti con cui sono stati ufficialmente nominati gli ispettori ambientali del Comune di Ardea alla presenza del Sindaco Carlo Eufemi, del Comandante della Polizia Municipale Francesco Passaretti, dell’Assessore all’Ambiente Nicola Petricca, del Dirigente dell’Area Ambiente Antonello Rocca.
“Vogliamo dare un segnale forte – ha spiegato Eufemi ai neo-ispettori – tolleranza zero e nessuno sconto per chi non ha rispetto della città e del decoro urbano. La vostra disponibilità è un segno di grande civiltà e allo stesso tempo una grande responsabilità e per questo vi ringrazio e vi auguro buon lavoro”.
“Gli ispettori ambientali – ha spiegato Passaretti – nominati a seguito di un corso qualificato di formazione con esame di idoneità finale, sono abilitati ad elevare sanzioni amministrative e reprimere comportamenti contrari a regolamenti e ordinanze comunali in materia di Ambiente. Affiancheranno e collaboreranno a stretto contatto con il personale della Polizia Municipale nella repressione dei reati ambientali”.
Anche l’Assessore Petricca e il Dirigente Rocca hanno messo in risalto come la nomina degli ispettori rappresenti un valido contributo nel mantenimento nel decoro urbano, della salvaguardia dell’ambiente e nel portare avanti al meglio il progetto della raccolta differenziata. Alla consegna dei decreti era presente anche il Maggiore Maria D’Alessandri, responsabile del settore Ambiente della Polizia Municipale.
Tra i principali incarichi c’è il controllo sul corretto conferimento del differenziato: gli ispettori sono autorizzati a verificare il contenuto del sacchetto dei rifiuti nel momento in cui viene conferito nell’apposito cassonetto. Inoltre, vigileranno sull’abbandono indiscriminato di ingombranti e altri rifiuti lungo le strade o in altre zone non idonee del territorio.

Più informazioni su